Ricomincio dai Libri ai Quartieri Spagnoli di Napoli: una scommessa vinta

147
Ricomincio dai Libri ai Quartieri Spagnoli di Napoli: una scommessa vinta

Ricomincio dai Libri: grandissimo successo per la sesta edizione della fiera libraria di Napoli (manifestazione partita “dal basso” e svoltasi presso la Fondazione Foqus Quartieri Spagnoli).

Un’altra scommessa vinta. Non può essere definita diversamente la sesta edizione di Ricomincio dai libri, la fiera a ingresso gratuito svoltasi dal 4 al 6 ottobre alla Fondazione Foqus Quartieri Spagnoli di Napoli, una zona che per tre giorni è stata piacevolmente “invasa” non dalla cronaca nera ma da tanta cultura: “Per molti sembrava impossibile, da pazzi -ha dichiarato Deborah Divertito, presidente di RdL – E invece il successo di questi tre giorni ha dimostrato che se si portano eventi di qualità è possibile portare una fiera del libro come Ricomincio dai Libri anche ai Quartieri Spagnoli”.

Patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e dal Comune di Napoli, è stata come sempre un’edizione partita dal basso, frutto della rete di tanti giovani paladini della cultura (ovvero le associazioni La Bottega delle parole, Librincircolo, Sepofa e Parole Alate), adoperatisi per organizzare tale manifestazione con grande passione, non solo “letteraria” ma soprattutto civile.

Non a caso il tema di quest’edizione è stata la cura, vista in tutte le sua sfumature, da quella ambientale a quella umana oltre che letteraria, rappresentata anche da un luogo, la Fondazione Foqus, risorto a nuova vita dopo tanti anni di abbandono:Ricomincio dai Libri ai Quartieri Spagnoli di Napoli: una scommessa vinta Siamo molto felici di questi tre giorni nei quali si è respirata una gran bella aria – ha dichiarato il direttore editoriale della rassegna, lo scrittore Lorenzo Marone -. Giorni di storie, incontri, dibattiti, confronti, in un luogo meraviglioso. Grazie a Foqus, agli autori, agli editori, alle associazioni, ai media, tutti quelli che hanno accolto con entusiasmo la nostra chiamata alle armi imbracciando un libro, e indossando un sorriso”.

È stata la fiera le cui sale hanno tra l’altro ricordato il grande Luciano De Crescenzo e il suo film cult, Così parlò Bellavista, con Luciano ricordato in allegria anche attraverso uno speciale omaggio cui hanno partecipato gli attori Benedetto Casillo (Salvatore, il “vice sostituto portiere”) e Gerardo Scala (“Luigino il poeta”).

Una fiera con tantissimi ospiti di prestigio, tra cui il vignettista Vauro Senesi, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, Maurizio De Giovanni e Geronimo Stilton (che ha letteralmente mandato in visibilio i più piccoli).Ricomincio dai Libri ai Quartieri Spagnoli di Napoli: una scommessa vinta Come sempre, però, il nucleo di RdL è stato rappresentato dagli spazi riservati agli editori (ben 40) e a 19 autori emergenti, oltre che dalle tante associazioni del territorio che hanno curato laboratori per bambini ed eventi di vario genere.

Insomma, la speranza della presidente Deborah Divertito si è avverata: la Napoli che spera ha di nuovo vinto contro la Napoli che spara. E idealmente RdL può essere considerata come una bambina, nata con la comprensibile paura iniziale di doverla crescere da parte dei genitori, ma che con entusiasmo ha compiuto 6 anni e adesso ha l’intenzione di festeggiare tanti altri compleanni all’insegna dei libri, della cultura e dello stare insieme.

Foto: “Dalsociale24”