05-12-20 | 15:35

Coronavirus, alla Federico II di Napoli si sperimenta la sanificazione con Raggi UV Zeno

Home Salute e Benessere Coronavirus, alla Federico II di Napoli si sperimenta la sanificazione con Raggi...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
23cdab26c88f714dd9afeb2fab1bdf03?s=120&d=mm&r=g
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Parte dall’università Federico II di Napoli la prima sperimentazione italiana di un innovativo sistema di sanificazione degli ambienti potenzialmente contagiati da Covid-19, ed in particolare gli ospedali.

Parte dall’università Federico II di Napoli la prima sperimentazione italiana di un innovativo sistema di sanificazione degli ambienti potenzialmente contagiati da Covid-19, ed in particolare gli ospedali. A tenerla a battesimo saranno, giovedì 14 maggio, nell’Edificio 19 dell’azienda ospedaliera, Maria Triassi (ordinaria della Cattedra di Igiene Generale ed Applicata del Dipartimento di Sanità pubblica presso l’Azienda ospedaliera) e, per la Sams sanificazioni per ambienti sicuri l’AD Giovanni Gentile e il direttore generale Marcello Gentile nonché la biologa Antonietta Rossi.

La prima giornata di lavori previsti nel protocollo di studio e sperimentazione che la Sams ha offerto gratuitamente all’università federiciana mirerà a presentare una tecnologia in grado di sterminare il Covid-19 (nonché tutti gli altri agenti patogeni quali virus, batteri funghi, spore) con l’ausilio di Luce ultravioletta allo Xeno. L’irradiazione con UV è una delle tecniche più comuni con effetto altamente germicida. Alcuni studi descrivono una riduzione del rischio di infezioni correlate alle pratiche assistenziali in strutture sanitarie dove sono utilizzate le radiazioni UVC a 254 nm. Invece, non ci sono ancora molti studi a supporto dell’efficacia appunto dei trattamenti con Luce ultravioletta allo Xeno. Sulla base di questo assunto, l’Unità di Ricerca di Igiene Medicina preventiva e Statistica sanitaria diretta dalla dottoressa Triassi effettuerà dei controlli microbiologici ambientali su aria e superfici di ambienti sanitari, finalizzati alla verifica di efficacia di un sistema fisico di disinfezione ambientale a luce pulsata con lampada UV-C allo xeno. Tale sperimentazione verrà attuata in stanze dove hanno soggiornato pazienti Covid-19 positivi e consisterà nell’applicazione di lampade allo Xeno a seguito della procedura di sanificazione routinaria.

I prelievi verranno effettuati su superfici critiche (high touch surface, tastiere, maniglie, porte, lavandini, water..) e aria prima della sanificazione, dopo la sanificazione e dopo il trattamento con lampade allo Xeno UV-C e verranno ripetuti con cadenza settimanale per una durata di 22 giorni. Sia sulle superfici che nell’aria verrà effettuata la ricerca della carica batterica totale, la carica micotica, la ricerca di Gram positivi e Gram negativi in conformità alle norme tecniche ISO. Sulle superfici verrà effettuata, inoltre, la ricerca di Covid-19 mediante tecniche di biologia molecolare (RT-PCR). Le prove di efficacia di tali lampade verranno eseguite anche presso il laboratorio di Microbiologia dell’Unità di Ricerca di Igiene Medicina preventiva e Statistica sanitaria e saranno condotte da un equipe di microbiologi composta da Francesca Pennino, Tonia Borriello e Carmela Iervolino.

I campionamenti verranno effettuati su superfici precedentemente contaminate con ceppi batterici a titolo noto. Verranno utilizzati microrganismi tra i quali Pseudomonas aeruginosa, Escherichia coli, Staphylococcus aureus, responsabili di oltre la metà delle infezioni gravi che si registrano negli ambienti nosocomiali. I risultati ottenuti potranno essere utili per definire protocolli di sanificazione efficaci per la riduzione delle infezioni correlate all’assistenza e per garantire una maggiore sicurezza agli operatori sanitari. La sperimentazione nelle giornate successive proseguirà anche in 2 strutture sanitarie della Campania e, preferibilmente, in Centri Covid. L’efficacia dei dispositivi della SAMS è stata già dimostrata in test clinici effettuati presso i laboratori dell’Istituto di Virologia D. I. Ivanovsky del Ministero della Salute della Russia, che ne attestano l’efficacia sul Covid – 19 ma mai nessuno aveva effettuato test in nosocomi.

“Questi progetti di sanificazione – spiega Marcello Gentile – sono studiati ad hoc e vengono costantemente monitorati per essere adeguati in caso di variazione delle condizioni iniziali, i dispositivi sono altamente performanti e ciò consente di poter certificare l’avvenuta e corretta sanificazione con cognizione di causa. Stiamo avviando rapporti di collaborazione con altri operatori del settore per la creazione di una rete di ‘sanificatori di fiducia’, che ci consentirà a breve di allargare il servizio nelle altre regioni”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Temporali in arrivo, allerta meteo in Campania dalla mezzanotte

La Protezione civile della Regione ha emanato un avviso di allerta meteo in Campania per temporali di forte intensità, venti forti meridionali con raffiche...

Ospedale Cardarelli, infermiera presa a calci e pugni al pronto soccorso

Una infermiera è stata aggredita presso il pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli la scorsa notte da quattro persone perché insoddisfatte dell'assistenza riservata a una 20enne. Aggressione...

Juventus-Napoli, presentato il ricorso al Collegio di garanzia dello sport

La società partenopea ha presentato ufficialmente al Collegio di Garanzia dello Sport il ricorso per la sconfitta a tavolino nella gara Juventus-Napoli. Juventus-Napoli | Il...

Nastri d’argento: menzione per Ludovica Nasti ed Elisa Del Genio de L’Amica Geniale

Nastri d’argento - grandi serie internazionali: premi per tre serie iconiche come Il Commissario Montalbano, Gomorra e L’Amica Geniale. Nastri d’Argento d’onore per tre titoli...

Gomorra 5: nella trama ci sarà anche il ritorno di Ciro l’Immortale?

Gomorra 5: Marco D’Amore sarà regista degli ultimi cinque episodi ma l’attesa dei fan è tutta sul possibile ritorno nella trama del suo popolare...