lunedì, Dicembre 6, 2021

Comunali Napoli: Manfredi eletto al primo turno con quasi il 63%

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Comunali Napoli, arriva la conferma: Gaetano Manfredi è il nuovo sindaco del capoluogo campano, con quasi il 63% delle preferenze. Maresca si assesta al 22%.

Come confermato dai primi exit poll, il candidato del centrosinistra alle elezioni Comunali Napoli Gaetano Manfredi ha vinto al primo turno ed è il nuovo sindaco del capoluogo campano.

881 le sezioni scrutinate a Napoli su 884. In testa, come detto, Gaetano Manfredi con il 62,9%. Segue Catello Maresca, per il centro destra con il 21,8. Al terzo posto Antonio Bassolino con l’8,1%. Poi Alessandra Clemente con il 5,5%. Chiudono Matteo Brambilla con lo 0,6%, Giovanni Moscarella con lo 0,5% e Rossella Solombrino con lo 0,3%.

A scrutinio non ancora concluso, il neo sindaco ha voluto celebrare la sua vittoria in piazza con qualche fuoco d’artificio e un palco allestito velocemente davanti palazzo San Giacomo, sede del Comune. Una festa che ha radunato qualche centinaia di sostenitori, tra applausi e bottiglie di spumante.

L’ex rettore della Federico II e ministro dell’Università e della Ricerca scientifica del governo Conte bis aveva prima festeggiato, presso l’hotel Terminus, con i principali esponenti del Movimento 5 stelle (lo stesso Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Roberto Fico), il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e il vicepresidente del Pd, Giuseppe Provenzano. In piazza Municipio, sul palco con Manfredi, alcuni rappresentanti delle forze politiche e delle liste civiche che lo hanno sostenuto, sbaragliando i sei avversari candidati sindaco e impedendo il voto tra 15 giorni con il ballottaggio. “Faremo una giunta di alto livello, con grandi personalità – ha detto in piazza Municipio il neo primo cittadino – sento il peso della sfida, ma saremo all’altezza della situazione”. L’ex ministro ha poi ribadito che, per Napoli, “è il momento di voltare pagina. Dopo dieci anni di isolamento, la città deve entrare in una filiera con la Regione, il Governo nazionale e l’Europa”.

Dal canto suo anche il sindaco uscente, Luigi de Magistris, dalla Calabria dove era candidato presidente della Regione, ha voluto fare “un in bocca al lupo” al suo successore. “Voglio esprimere il mio forte compiacimento e fare gli auguri al prossimo sindaco di Napoli, al quale tra qualche ora stringerò la mano e garantirò, qualora volesse, qualsiasi tipo di cooperazione nel passaggio di consegne”, ha detto.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie