venerdì, Aprile 16, 2021

Città della Scienza: riapertura in sicurezza dal 4 febbraio

- Advertisement -

Notizie più lette

Città della Scienza: riapertura in sicurezza dal 4 febbraio
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Dal 4 febbraio Città della Scienza riapre ogni giovedì e venerdì (dalle 10 alle 16): ecco i principali eventi in programma.

- Advertisement -

Da giovedì 4 febbraio Città della Scienza finalmente riapre al pubblico, per ora solo nei giorni di giovedì e venerdì, dalle 10 alle 16.

Un’apertura in totale sicurezza nel rispetto di tutte le normative anti-Covid e consentendo l’ingresso solo a visitatori prenotati. Lo staff del museo interattivo di Città della Scienza offrirà al proprio pubblico – oltre agli exhibit di CORPOREA, il museo del corpo umano – nuove interessanti mostre.

In programma, infatti, vi sarà anche la visita alla mostra ANTARTIDE, dedicata ai 35 anni di missioni italiane nel continente di ghiaccio, e a EXTREME TOUR, un progetto innovativo tra arte, scienza e tecnologia per guardare ai Campi Flegrei e alle loro caratteristiche con gli “occhiali” della ricerca scientifica. Ma ecco gli eventi nel dettaglio.

MISSIONE ANTARTIDE – a cura del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide

Città della Scienza: riapertura in sicurezza dal 4 febbraio

La mostra dei 35 anni del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide – PNRA, uno splendido percorso espositivo che vuole far conoscere l’unicità del settimo continente e ripercorrere le tappe fondamentali della presenza italiana in Antartide, mettendo in luce i più importanti risultati scientifici e logistici ottenuti, le difficoltà superate e gli obiettivi futuri del PNRA.

EXTREME TOUR

La mostra propone un percorso espositivo che conduce alla scoperta dei Campi Flegrei attraverso protagonisti d’eccezione: gli estremofili, microrganismi estremamente resilienti, scoperti dagli scienziati solo negli ultimi decenni, che sopravvivono e proliferano in condizioni ambientali proibitive per gli esseri umani.Città della Scienza: riapertura in sicurezza dal 4 febbraio L’installazione racconta in chiave artistica le affascinati caratteristiche di questi organismi, i luoghi in cui vivono e la ricchezza dei territori che li ospitano, segnati da preziose testimonianze dei Greci e dei Romani, in una narrazione che coniuga storia, arte e mito con ricerca scientifica e tecnologia.

I FREMITI DELLA TERRA (in streaming domenica 31 gennaio 2021, ore 11.30)

La terra non è statica ed i terremoti ne sono la prova più evidente. Da qualche mese numerosi movimenti sismici sono stati registrati sia in contesto italiano che europeo di cui i media hanno dato ampia diffusione.

Cosa sta realmente accadendo? Se ne parlerà, in una diretta live, con il prof. Aldo Zollo, Docente di Sismologia e Analisi dei segnali presso l’Università Federico II di Napoli, responsabile del laboratorio di sismologia del Dipartimento di Fisica – RISSCLab, responsabile di numerosi progetti nazionali ed internazionali oltre ad essere membro del Consiglio Scientifico dell’INGV.

Sarà possibile comprendere l’origine dei terremoti, la reale pericolosità e delineare gli scenari futuri sciogliendo dubbi e curiosità su questo tema con un esperto pronto a rispondere a tutte le vostre domande.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie