Pierfrancesco Favino: “Sanremo è stata un’occasione, anche se non metto limiti”

417
Pierfrancesco Favino:

Pierfrancesco Favino in un’intervista ha parlato dei suoi prossimi lavori, compreso un possibile bis a Sanremo.

Pierfrancesco Favino: "Sanremo è stata un'occasione, anche se non metto limiti"

Pierfrancesco Favino ha rilasciato un’intervista a Iodonna durante il Ciné-Giornate di Cinema, evento che si sta tenendo in questi giorni a Riccione. L’attore, sulla cresta dell’onda grazie alle sue performance a Sanremo, parla del suo lavoro attuale e della possibilità di tornare al fianco di Claudio Baglioni nel prossimo festival.

Pierfrancesco Favino sarà D’Artagnan nel prossimo film di Giovanni Veronesi “Moschettieri del Re”. 

Pierfrancesco Favino: "Sanremo è stata un'occasione, anche se non metto limiti"

Favino sta partecipando alle riprese del film di Giovanni Veronesi, in uscita nelle sale il 27 dicembre, “Moschettieri del Re”. Nel film interpreterà un D’Artagnan un po’ bambinone, accompagnato dai fidati 3 moschettieri interpretati da Sergio Rubini, Valerio Mastandrea e Rocco Papaleo. Il film promette già grandi risate. “D’Artagnan è un bambinone goffo che ogni tanto dice degli strafalcioni  ma è pur sempre un soldato capace a tirar di spada. Mi sono allenato parecchio e sono anche caduto da un’asina ferma” dichiara l’attore, che continua “Quando ho dovuto affrontare D’Artagnan ho pensato subito alle mie figlie”. Su Sanremo è invece più cauto “Sanremo è stato un’occasione per mostrare al pubblico un lato di me che conoscevano solo gli amici – racconta –sono contento che sia andato tutto nel migliore dei modi. Sento spesso Claudio, e sa bene che cosa sto facendo in questo momento e che cosa dovrò affrontare. Sanremo è stata un’occasione nel mio percorso, anche se non metto limiti alla provvidenza”