25-09-20 | 22:51

Castellammare di Stabia, controlli della Polizia: sequestro di legname per i falò

Cronaca di Napoli Castellammare di Stabia, controlli della Polizia: sequestro di legname per i falò
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Castellammare di Stabia: 673 persone identificate e sequestro di legname e materiale infiammabile (intensificati dopo che lo scorso anno nel rione Savorito vi fu il falò contro i pentiti).

Negli ultimi giorni gli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio volto alla prevenzione dell’ammassamento di legname e materiale infiammabile destinato ad essere utilizzato per i roghi tradizionalmente appiccati nella notte tra il 7 e 1’8 dicembre, “usanza” che nel passato ha spesso creato pericolo per l’incolumità dei cittadini.

Lo scorso anno nel rione Savorito alcune persone apposero, sulla catasta data alla fiamme, un drappo con cui minacciavano i “pentiti”; per tale episodio, uno degli autori del reato è già stato condannato con l’aggravante di aver agito utilizzando il metodo mafioso.

Sono stati rimossi circa 140 metri cubi di legname da bruciare in occasione dei “fucaracchi”, soprattutto nei rioni Cicerone, Spiaggia, Scanzano e Licerta. Inoltre, sono state complessivamente identificate 673 persone, di cui 214 con precedenti di polizia, controllati 321 veicoli tra auto e moto e sono state effettuate 15 perquisizioni domiciliari nei confronti di soggetti gravati da precedenti.

Sono stati infine rinvenuti, in zona Santa Caterina, una pistola modificata e 50 munizioni, oltre a 50 grammi di cocaina e un bilancino di precisione.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Napoli Bike Festival, il 3 ottobre apertura della pista ciclabile a Napoli Est

La pista ciclabile collegherà il centro di Napoli alla zona est fino al quartiere di San Giovanni a Teduccio. Sarà inaugurata il 3 ottobre la...

“Una passeggiata con” sei puntate con grandi ospiti sul canale web RogiosiPlus

"Una passeggiata con", la prima produzione di RogiosiPlus, canale web ideato da Rogiosi Editore. Protagonisti delle prime due puntate Amedeo Manzo e Lello Esposito. Inaugurata...

Ieri, oggi, domani con l’attore comico e imitatore Lino D’Angiò

Da “Ieri , oggi, domani” l'attore comico, imitatore e cabarettista Lino D'Angiò che da Casillo ha apprezzato tante delizie come la “mozzarella in tempura"...

Fin Campania: domani assemblea elettiva del Comitato Regionale

Fin Campania: domani all’Hotel Mediterraneo di Napoli l’Assemblea Elettiva Comitato Regionale Campano della Federazione Italiana Nuoto. Paolo Trapanese candidato unico alla presidenza. Si terrà domani,...

Allerta meteo in Campania prorogata fino alle 6 domenica mattina

La Protezione civile regionale ha prorogato l'allerta meteo in Campania, che da domani mattina diventa di criticità di colore giallo. La Protezione civile della Regione...