29-10-20 | 23:01

Casalnuovo, bancarotta fraudolenta: GdF sequestra società di produzione di scarpe

Home Cronaca di Napoli Casalnuovo, bancarotta fraudolenta: GdF sequestra società di produzione di scarpe
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Casalnuovo: la Guardia di Finanza ha sequestrato una società di produzione di scarpe del valore di circa un milione di euro.

Nella mattinata odierna, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Casalnuovo di Napoli, all’esito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Nola, originata da una dichiarazione di fallimento di una società attiva nella produzione di scarpe, hanno dato esecuzione ad un decreto emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Nola, volto al sequestro preventivo delle quote di una società a responsabilità limitata.

Le attività svolte hanno permesso di appurare che i due amministratori e soci della fallita, I.R. e A.A., – agendo in danno dei creditori sociali – avevano spogliato a società fallita delle disponibilità finanziarie, dei macchinari e dell’avviamento aziendale, facendoli confluire in una società neocostituita, loro direttamente riconducibile. E ciò, allo scopo si proseguire le attività d’impresa, lasciando in capo alla vecchia società unicamente i debiti, gran parte dei quali nei confronti dell’Erario, creditore di oltre 450mila euro.

Le investigazioni, pertanto, permettevano di accertare come la nuova società fosse la fraudolenta prosecuzione della fallita di tal ché il G.I.P. del Tribunale di Nola, in accoglimento della richiesta avanzata dalla locale Procura, ordinava il sequestro della compagine sociale e dell’intero compendio aziendale, disponendone l’affidamento – anche allo scopo di salvaguardare la produttività sociale e i lavoratori impiegati – ad un amministratore giudiziario.

Il valore della società, tenuto conto delle importanti commesse ricevute da una nota griffe internazionale e della realizzazione di ricavi superiori a 500euro annui, è stimato in un importo pari ad 1 milione di euro.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Riapre al pubblico il Museo MeMus del Teatro San Carlo

Il Museo MeMus del Teatro San Carlo riapre al pubblico e la Sala del Teatro si anima dei personaggi dell’opera Adriana Lecouvreur. I recenti e...

Da Psycho a La bambola assassina: ecco alcuni film horror da vedere ad Halloween

Halloween: ecco alcuni film horror adatti alla festa celebrata ogni anno in tutto il mondo nella data del 31 ottobre. Come ormai evidente, sarà un...

Coronavirus in Campania, è record di contagi con lo screening ad Arzano: 3.103 nuovi positivi

Lo screening effettuato nella zona rossa di Arzano ha fatto impennare il numero di nuovi contagi da Coronavirus in Campania. Nelle ultime 24 ore record...

Covid 19: ecco le differenze tra test sierologico, test rapido e tampone

Il Covid 19 e le sue parole chiave: ecco le differenze tra test sierologico, test rapido e tampone. Dall’inizio del 2020, l’emergenza Covid 19 ha...

Aversa, troppi agenti positivi: chiude il commissariato

La Questura di Caserta ha deciso di chiudere il commissariato di Aversa per la sanificazione e di sospendere le attività in attesa del rientro...