22-09-20 | 19:46

Bullismo sul lavoro: ecco alcuni consigli per tutelarsi

Economia Bullismo sul lavoro: ecco alcuni consigli per tutelarsi
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Redazionehttps://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Le statistiche confermano che il bullismo sul lavoro è un fenomeno in forte crescita. Ecco come riconoscerlo e alcuni consigli per difendersi.

Bullismo sul lavoro, è un fenomeno che riguarda tutti i settori lavorativi. Le denunce per mobbing sono aumentate e si evince dalle ultime statistiche diffuse.  La donna purtroppo è più esposta e spesso non denuncia per paura di perdere il lavoro.

Ma in questo caso gli aspetti sono diversi perché la donna può subire anche abusi sessuali che se non corrisposti il datore di lavoro ti prende di mira e ti rende il lavoro più difficile. A questo punto molte donne che hanno bisogno di lavorare cedono alle avance dei superiori (molestie sessuali).

Questo fenomeno è sempre esistito e la denuncia non sempre tutela la vittima che nel frattempo viene  allontanata dal posto di lavoro per poi affrontare un processo che rischia anche di perdere se non ha sufficienti prove. Insomma è un’arma a doppio taglio per cui molti lavoratori decidono di andare avanti e sopportare i soprusi. Il bullismo sul lavoro riduce la produttività delle aziende e ne impedisce uno sviluppo corretto, danneggiando la collettività.

Bullismo sul lavoro: ecco alcuni consigli per tutelarsi

Vediamo quali sono gli aspetti del mobbing

Il primo aspetto sono le violenze verbali con  insulti continui ed immotivati. Ma anche le calunnie pronunciate con l’intenzione di screditare la reputazione e la credibilità della vittima di mobbing.

La violenza fisica raramente è presente, ma nel caso di bullismo sul lavoro, non si tratta quasi mai di atti rivolti alla persona.

È un fenomeno subdolo che non sempre è visibile a tutti ecco perché è più difficile denunciare. Normalmente i bulli possono danneggiare il computer, o sottrarre materiale utile per il corretto svolgimento dell’attività lavorativa.

Spesso le azioni di bullismo si svolgono anche all’esterno dell’azienda

Addirittura possono prendere di mira  la macchina danneggiandola. L’emarginazione sociale è un altro aspetto riconducibile al bullismo sul lavoro: mancata comunicazione di informazioni importanti in ambito lavorativo e l’esclusione da riunioni. Questa è senza dubbio la forma di bullismo più difficile da dimostrare, che può in alcuni casi essere diretta anche alla vita personale del lavoratore.

Come tutelarsi dal bullismo sul lavoro?

Il lavoratore che subisce atti di bullismo deve mantenere un comportamento assertivo e rispettoso delle regole lavorative. E’ indispensabile documentare quanto avviene sul posto di lavoro, mantenendo la calma.

Si consiglia la perfetta conoscenza delle regole aziendali e del contratto lavorativo. Per evitare la discriminazione chiedere indicazioni ad un sindacato che dovrebbe essere uno strumento di tutela e difesa dei lavoratori.

Per le donne, quanto già detto sopra, è consigliabile denunciare subito in caso di molestie sessuali e atti di bullismo. Ma è necessario procurarsi sempre prove attendibili.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Scuola in Campania, riapertura difficile: sciopero il 24-25 settembre

Scuola: i sindacati annunciano un’agitazione per il 24-25 settembre (cui se ne aggiungerà un’altra il 3 ottobre). A Napoli disagi anche per le scuole...

Coronavirus in Campania, i dati del 21 settembre: 156 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 21 settembre dell'unità di Crisi regionale riporta 156 nuovi positivi su 4.310 tamponi effettuati. In Campania 156 positivi...

Tangenziale di Napoli, manometteva le casse automatiche con un coltello: 55enne denunciata

Cronaca di Napoli: una 55enne è stata denunciata per possesso di un coltello con cui manometteva le casse automatiche della Tangenziale. Lo scorso del 27...

Coronavirus, a Benevento le scuole riaprono il primo ottobre

La comunicazione del sindaco di Benevento Clemente Mastella: si tornerà in aula esattamente una settimana dopo l'avvio delle lezioni scolastiche in tutta la Campania. A...

Elezioni regionali in Campania: ecco i nomi dei consiglieri eletti

Elezioni regionali in Campania: ecco la possibile composizione del Consiglio in base ai voti degli elettori. Vincenzo De Luca è stato il grande vincitore delle elezioni...