lunedì, Luglio 22, 2024

Blitz del ministro Grillo negli ospedali napoletani: “Si lavora in condizioni complicatissime”

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Il ministro Grillo ha visitato questa mattina l’ospedale Cardarelli e il Pellegrini, parlando con medici, infermieri e anche alcuni pazienti.

Ministro Grillo a Napoli | Il ministro della Salute, Giulia Grillo, è arrivata all’ospedale Cardarelli di Napoli per un blitz con l’obiettivo di verificare le condizioni del nosocomio. Il ministro è stata al pronto soccorso, parlando con alcuni pazienti. Il ministro della salute Giulia Grillo ha iniziato la sua visita a sorpresa al Cardarelli dal pronto soccorso, parlando con i pazienti che sono sulle barelle. Grillo si è sincerata delle condizioni dei malati, chiedendo informazioni al primario del pronto soccorso Fiorella Paladino. Al termine della visita al Cardarelli il ministro andrà all’ospedale San Giovanni Bosco, che negli ultimi mesi è stato al centro delle polemiche per la presenza di formiche in diversi reparti.

“Ho voluto visitare il piu’ grosso pronto soccorso di Napoli – ha affermato –, l’avevo gia’ visto, ma questa volta lo volevo vedere con l’effetto sorpresa. Ho trovato un pronto soccorso con operatori eccezionali, medici, infermieri, operatori socio-sanitari che lavorano in condizioni complicatissime, perche’ c’e’ veramente un afflusso enorme di pazienti, di cittadini, dovuto al fatto che purtroppo la programmazione che doveva essere fatta a livello regionale e’ stata fatta in maniera sconsiderata. Sono state chiuse tutta una serie di strutture per cui adesso si ammassano molti cittadini che prima affluivano ad altre strutture, e con una rianimazione che ha 22 posti ma che e’ piccola per tutto questo afflusso di persone per cui non riesce a soddisfare tutte le esigenze, cosi’ come i posti letto dell’ospedale che non sono sufficienti per cui spesso i pazienti stazionano piu’ tempo dentro l’ospedale perche’ non ci sono sufficienti posti letto nelle strutture, sia nel Cardarelli stesso che nelle strutture vicine”.

Il pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini

“Dopo aver visitato il Cardarelli sono andata a vedere un ospedale un po’ piu’ piccolo ma molto di frontiera, l’ospedale dei Pellegrini”. Il ministro della Salute Giulia Grillo, stamane a Napoli, aggiunge in un video su Facebook che “qui la situazione e’ veramente incredibile perche’ il pronto soccorso e’ piccolissimo, una sala d’aspetto dove stavano i parenti dei pazienti anche li’ piccolissima, anche qua c’e’ stato un errore di programmazione perche’ e’ stato diviso a meta’. Una parte e’ andata alla rianimazione e l’altra meta’ che doveva essere consegnata all’ospedale non e’ stata consegnata. Ho trovato anche qua persone di altissimo qualita’ che lavora in condizioni disumane e ho cercato di risolvere anche un problema, che e’ quello di un redrografo digitale che dovrebbe arrivare in questo ospedale, e’ stato comprato tre anni fa e ancora non arriva”. “Ho telefonato direttamente al direttore sanitario De Girolamo dell’Asl Na1 per capire il problema, e mi sono impegnata a risolvere questo problema”, ha concluso.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie