Lavori sulla Tangenziale di Napoli: si andrà avanti fino a marzo?

273
Lavori sulla Tangenziale di Napoli: si andrà avanti fino a marzo?

Tangenziale: i lavori sul viadotto Capodichino potrebbero durare più del previsto, per cui il caos traffico rischia di proseguire fino a marzo 2020.

Nonostante il provvedimento del ministero dei Trasporti che rende gratuito il pedaggio fino al 5 novembre, è ancora caos traffico sulla Tangenziale di Napoli, che dal 18 ottobre sta subendo gravi rallentamenti dovuti al cantiere che restringe, in entrambi i sensi di marcia, il viadotto Capodichino. Per attività di monitoraggio e ispezione, la circolazione è infatti garantita soltanto su due corsie per senso di marcia in entrambe le direzioni.

Se l’ipotesi della riapertura al traffico veicolare del Lungomare, paventata nei giorni scorsi da Paolo Cirino Pomicino (presidente di Tangenziale Spa), è stata bocciata dal Comune di Napoli, c’è un altro aspetto che potrebbe non piacere (eufemismo) agli automobilisti napoletani.Lavori sulla Tangenziale di Napoli: si andrà avanti fino a marzo? Come riporta “Il Mattino”, al momento nessun bando pubblico è stato pubblicato per assegnare la gara d’appalto per i lavori. Ci sono stati sopralluoghi e verifiche, ma nessun cantiere è stato aperto. La ditta appaltatrice dovrebbe essere scelta dopo la metà di novembre: il rischio è quindi quello per cui il caos traffico vada avanti fino a marzo 2020.

Stamattina ci sarà un tavolo al Comune di Napoli, cui parteciperanno Riccardo Rigacci (amministratore delegato di Tangenziale), Nino Simeone (presidente della commissione Trasporti) e gli assessori Mario Calabrese (Infrastrutture) e Alessandra Clemente (Mobilità). Le Istituzioni attendono soprattutto, da parte di Tangenziale, chiarezza sullo stato di salute del viadotto Capodichino, sulle cause che hanno generato la chiusura parziale alle auto e sulle contromisure che la società intende adottare per evitare ulteriori disagi agli automobilisti.

Intanto, è rientrato il rischio cassa integrazione per 184 lavoratori di Tangenziale Spa. Durante l’incontro con i sindacati, l’azienda ha ridotto le 13 settimane paventate all’inizio a soli dieci giorni, fino a quando il pedaggio sarà gratuito, ovvero il 5 novembre.