Giuramento di Ippocrate per 500 medici: bellissimo applauso alla piccola Noemi

158
Giuramento di Ippocrate per 500 medici: bellissimo applauso alla piccola Noemi

Giuramento di Ippocrate: commosso applauso da parte del teatro Augusteo per la bimba ferita nell’agguato in piazza Nazionale.

Nella giornata di ieri, lunedì 13 maggio, si è tenuto al teatro Augusteo di Napoli il Giuramento di Ippocrate, con più di 500 giovani medici che hanno ufficialmente sancito l’ingresso alla professione.

Un momento di per sé già emozionante, ma reso ancora più commovente dal lungo applauso dedicato alla piccola Noemi, la bimba ferita nell’agguato in piazza Nazionale del 3 maggio ma in via di guarigione.

Un mestiere nobile, quello del medico, per cui il presidente dell’Ordine, Silvestro Scotti, ha elogiato lo straordinario lavoro portato a termine dai medici che hanno affrontato il caso della bimba di 4 anni, sottolineando le difficoltà che la categoria è spesso costretta ad affrontare: “Il valore aggiunto -ha dichiarato Scotti- è quello della formazione continua, essere medici significa essere pronti ad affrontare al meglio ogni situazione, anche quella inattesa in una zona che non sia di guerra di dover salvare una bimba con una grave ferita da arma da fuoco. Giuramento di Ippocrate per 500 medici: bellissimo applauso alla piccola Noemi Voglio ricordare a tutti, però, che gli stessi medici che hanno salvato Noemi sono spesso costretti a scappare dalle violenze che subiscono mentre cercano di svolgere il proprio lavoro nei pronto soccorso e nelle corsie degli ospedali. Questo non dobbiamo mai dimenticarlo”.

Commovente anche il tributo alla memoria del giovane medico Francesco Napoleone, prematuramente scomparso. Alla moglie del medico è stata consegnata una targa commemorativa. Francesco Napoleone era tra i promotori della prima espressione di partecipazione dei giovani medici prevista dall’Ordine di Napoli, ovvero “lo sportello giovani” oggi trasformato in Osservatorio Giovani.

De Magistris sulla sanità: “Serve politica che sappia programmare”. De Luca: “Nei prossimi mesi concorsi per 7600 posti”

Critico nei confronti della sanità è stato nel suo intervento il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: “La politica deve smettere di ingannare perché nella sanità gli inganni della politica sono stati diffusi nel tempo ed è particolarmente odioso quando ci sono commistioni opache e scandali che purtroppo sono diffusi“.Giuramento di Ippocrate per 500 medici: bellissimo applauso alla piccola Noemi Per de Magistris è necessaria “una buona politica che sappia programmare, che investa sul pubblico, che si opponga all’autonomia differenziata che rafforzerà sempre di più non solo l’emigrazione dei pazienti ma anche dei medici. Sono tutti temi che negli anni anno riguardato le politiche nazionali e regionali che non sempre sono state convincenti e anzi spesso sono state deludenti“.Giuramento di Ippocrate per 500 medici: bellissimo applauso alla piccola Noemi A margine del Giuramento di Ippocrate, parlando del caso Noemi, il governatore Vincenzo De Luca ha parlato di una realtà di “assoluta eccellenza”, sottolineando come nei prossimi mesi “saranno avviati concorsi per 7600 nuovi posti nella sanità campana”.

Foto in evidenza: “Il Mattino”