Centro commerciale in ex Peroni: petizione per le assunzioni di ragazzi di Miano

274
Centro commerciale in ex Peroni: petizione per le assunzioni di ragazzi di Miano

Miano: raccolta firme per l’assunzione di giovani del quartiere nella storica struttura dell’area nord di Napoli trasformata in centro commerciale (che aprirà il prossimo 24 aprile).

Mercoledì 24 aprile aprirà ufficialmente La birreria, il nuovo centro commerciale che sorge negli spazi dell’ex Birreria Peroni di Miano (quartiere dell’area nord di Napoli). Inserito in un contesto riqualificato con un parco pubblico restituito ai cittadini e un nuovo assetto viario, il centro commerciale avrà al suo interno 68 tra negozi e medie superfici, un supermercato Conad e 1300 posti auto distribuiti in un multipiano. La struttura verrà gestita da Svicom, che ha ricevuto il mandato dal promotore Gruppo Cualbu.

Per quanto riguarda le assunzioni, sono in corso i colloqui per la selezione del personale, affidati dalla proprietà alla società Plurimpresa. Per candidarsi occorre compilare l’apposito form nella sezione “Lavora con noi” sulla home page del sito centrolabirreria.it.

Tuttavia, nel quartiere di Miano è stata aperta una raccolta firme ad opera dei decine di precari, i quali chiedono al sindaco Luigi de Magistris di farsi portavoce della loro istanza: prevedere l’assunzione di ragazzi del posto come lavoratori nel centro commerciale.Centro commerciale in ex Peroni: petizione per le assunzioni di ragazzi di MianoVorremmo che questo centro commerciale ridivenga per il quartiere una risorsa – spiega a “Il Mattino” Luigi Verde, uno dei promotori della raccolta firme – come lo è stato in passato per i nostri genitori la vecchia birreria che dava lavoro a centinaia di persone del posto. Gli interlocutori sono molti e finora per noi è stato difficile trovare dei rifermenti a cui far arrivare la nostra richiesta.

Per questo ci rivolgiamo al sindaco affinché possa fare da tramite e provare a garantire ai numerosi giovani precari di questo quartiere, ormai senza grandi opportunità di lavoro, un futuro migliore. In poche ore -conclude Verde- i tre gazebo allestiti hanno raccolto più di 1550 firme che gli saranno portate nei prossimi giorni”.