Autostrade, nuovi tutor per l’esodo estivo: 22 tratte sorvegliate

356

Esodo estivo: tornano i tutor in vista dei giorni più caldi per la viabilità dell’estate 2018.

Domani, venerdì 27 luglio, sarà il primo giorno da bollino rosso sulle autostrade italiane, con nuovi tutor a monitorare la velocità. L’ultimo weekend di luglio rappresenterà il primo test per il piano di Viabilità Italia, che prevede il rafforzamento dei controlli delle forze di polizia (con 1.400 pattuglie della Stradale in media sulle strade), 800 pattuglie della Polizia Ferroviaria, e misure di coordinamento con Anas, le società concessionarie autostradali, Vigili del Fuoco e Protezione civile. In campo ci saranno anche gli elicotteri.

Ma soprattutto ci sarà la ripresa dei controlli della velocità media sulle principali tratte dell’ esodo, con il nuovo tutor. Inizialmente l’attivazione riguarderà 22 tratte ritenute significative dalla Polizia Stradale. La stessa Stradale ha inoltre rafforzato i controlli sulla guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di droghe prima dell’ingresso in autostrada, con un verifiche immediate dei risultati nei laboratori attrezzati sui camper in grado di completare lo screening in venti minuti. Nei fine settimana tra giugno e luglio in questo modo sono state ritirate tra le 90 e 180 patenti al giorno.Autostrade, nuovi tutor per l’esodo estivo: 22 tratte sorvegliateInsomma, sono state attuate davvero tante misure per garantire la sicurezza dei viaggiatori sulle autostrade, come ribadito in conferenza stampa al Viminale dal direttore del servizio della Polizia Stradale e presidente di Viabilità Italia, Giovanni Busacca: “Nel piano –sottolinea Busacca- c‘è un’assistenza meccanica, sanitaria e di protezione civile, con 53 punti. Abbiamo previsto sorvoli in tutta Italia di Polizia e Carabinieri: ci siamo distribuiti la penisola, in questo modo anche dall’alto sarà possibile dare una mano”.

Senza dimenticare che “Autogrill ha messo a disposizione in 8 aree di servizio un raddoppio della presenza sanitaria. In lacune tratte abbiamo già i defibrillatori. E non potevamo dimenticare l’informazione all’utenza: Isoradio e Cis ci sono vicini, con le dirette anche di notte”.