sabato, Gennaio 22, 2022

ANM, a rilento la vendita dei biglietti a bordo dei bus

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ultime notizie ANM Azienda Napoletana Mobilità: molti conducenti e operatori sono ancora sprovvisti dei titoli di viaggio da vendere a bordo dei bus.

di Luigi Maria Mormone – L’inizio della vendita a bordo dei biglietti ANM era in programma per la giornata di ieri, a una settimana dall’approvazione del decreto, da far diventare operativo prima di Natale: per l’appunto il 20 dicembre. Tuttavia, è stata di fatto una falsa partenza. La vendita dei titoli di viaggio a bordo dei bus (al costo di 1,50 euro, con un sovrapprezzo di 40 centesimi), che dovrà essere effettuata direttamente dagli autisti e dai controllori dell’azienda di trasporto napoletano (pratica che accade nelle grandi metropoli europee), ha riscontrato infatti numerosi problemi. Gli ostacoli alla vendita sono dovuti soprattutto alla mancanza di ticket.ANM, lotta agli evasori per combattere la crisi Tanti autisti dei bus trasporto pubblico sono infatti sprovvisti dei titoli di viaggio da vendere, per cui l’avvio di una delle misure principali per combattere l’evasione nell’ottica del miglioramento del servizio alla clientela (secondo il protocollo di intesa sottoscritto dall’azienda di mobilità, sigle sindacali e Comune di Napoli) è stata di fatto rinviata. Si spera che a partire da oggi e nei giorni a venire, vengano forniti al personale più biglietti possibili, in modo da far diventare realmente operativo tale provvedimento, anch’esso necessario per il salvataggio dalla crisi del malridotto trasporto pubblico partenopeo. Quel che ormai è noto, sono le attese cui purtroppo i cittadini sono costretti anche in queste feste natalizie per attendere l’arrivo dei bus dell’ANM, tanti dei quali sono ormai davvero vecchi e malandati. Molte persone sono anche costrette a fare lunghi tratti a piedi pur di raggiungere le loro destinazioni (scuola, casa o luogo di lavoro). Un’altra situazione cui si dovrà in qualche modo porre rimedio, tutelando soprattutto coloro i quali pagano il biglietto o hanno sottoscritto un abbonamento ai mezzi pubblici.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie