venerdì, Dicembre 3, 2021

ANM, Linea 1 Metropolitana: ancora disagi per i cittadini

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ultime notizie ANM Azienda Napoletana Mobilità: stamattina la Linea 1 del metrò ha limitato la tratta da Piscinola a Dante per più di due ore.

Non c’è pace per i cittadini che utilizzano la linea 1 della Metropolitana di Napoli per andare a lavorare, a scuola o all’università. Dopo i problemi della giornata di ieri (quando attorno alle 14 la circolazione dei treni venne sospesa per oltre un’ora e mezzo), anche oggi, dalle 7.45 e per più di due ore, si sono registrati disservizi, con la tratta che ha fatto capolinea a Dante e non a Garibaldi. Sono saltate così anche le fermate di Toledo (dove si è verificato il guasto tecnico che ha modificato la tratta), Municipio e Università. Non è purtroppo la prima volta che si verifica il “taglio” del percorso della metro, che spesso e volentieri ha come capolinea la stazione di Piazza Dante (come accadeva già qualche anno fa, prima dell’apertura delle stazioni successive).Metropolitana di Napoli, treni vecchi ma mancano fondi per la manutenzione Questi disagi sono dunque all’ordine del giorno per i cittadini, letteralmente esasperati da questa situazione, amplificata anche dalla carenza di bus e che diventa difficilissima in caso di maltempo (come accaduto oggi). “Questa mattina Napoli si è svegliata con l’ennesimo disservizio sulla linea 1 della metropolitana Anm e con un servizio di autobus ridotto all’osso – si legge nel comunicato del Coordinamento UsbIl trasporto pubblico in città è al collasso, ai lavoratori ANM non vengono corrisposte le indennità previste, lo straordinario, i buoni pasto e il sindaco di Napoli, continua a raccontare ai napoletani e agli utenti inferociti per le lunghe attese alle fermate e nelle stazioni che la responsabilità di tutta questa odissea è dei lavoratori. L’amministrazione comunale dovrebbe chiedere scusa ai cittadini e ai lavoratori di ANM– conclude la nota – piuttosto che continuare a raccontare bugie come quella in cui sarebbe previsto l’arrivo a breve di nuovi treni, l’erogazione del servizio h24 oppure dell’apertura imminente della linea 6”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie