mercoledì, Febbraio 1, 2023

Al Teatro Oberon di via Tasso Piera Russo con Respiro Piano

- Advertisement -

Notizie più lette

Giuseppe Giorgio
Giuseppe Giorgio
Caporedattore, giornalista professionista, cura la pagina degli spettacoli e di enogastronomia

Al Teatro Oberon in scena Piera Russo con il suo spettacolo “Respiro Piano” scritto a quattro mani con Nicola Maiello e le musiche di Frankie Broccoli e Francesco Granatello.

Continua la stagione artistica del Teatro Oberon con Piera Russo e il suo spettacolo “Respiro Piano” scritto a quattro mani con Nicola Maiello. Ambientato in una Campania datata fine anni Cinquanta del Novecento con una protagonista di nome Matilde, il lavoro è il viaggio catartico nei ricordi di una donna.

Attraverso l’utilizzo creativo del corpo e della voce, si evocano luoghi fisici e luoghi della memoria all’interno dei quali prendono vita i vari personaggi della storia familiare della protagonista.

Cresciuta in una famiglia con una cultura fortemente patriarcale e “aziendale” nonchè assoggettata a rigide regole tradizionali, Matilde a sua insaputa rappresenta il diverso, lo scarto dalla norma, l’imprevisto non contemplabile. Matilde è il frutto dell’eros, di un rapporto extraconiugale tenuto nascosto per non macchiare l’onore della stirpe.

La verità celata confonde, si intravede nei non detti e si palesa in violenza che Matilde, bambina ignara, subisce. Ma lei, diversa di sangue, si fa carico di una diversità di pensiero, sceglie di aprire l’armadio, il luogo che più la spaventa, e di andare fino in fondo a se stessa per uscirne finalmente integra.

Per il pubblico dello spazio di via Tasso, con la regia della stessa Piera Russo e le musiche di Frankie Broccoli e Francesco Granatello a prendere corpo in scena attraverso una donna disperatamente rivoluzionaria, è l’avvincente storia di un percorso individuale fatto di sofferta emancipazione femminile.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie