lunedì, Settembre 20, 2021

Acerra e Casalnuovo, contrasto all’inquinamento ambientale: sequestri e due denunce

- Advertisement -

Notizie più lette

Acerra e Casalnuovo, contrasto all’inquinamento ambientale: sequestri e due denunce
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Acerra e Casalnuovo: Carabinieri ancora impegnati nel contrasto all’inquinamento ambientale nella Terra dei fuochi.

I Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna insieme a quelli della stazione forestale di Marigliano – nell’ambito di un servizio disposto dal comando provinciale di Napoli in tema Terra dei fuochi – sono stati impegnati in verifiche per il contrasto all’inquinamento ambientale.

Ad Acerra – nella località Real sito della Lanciolla – i carabinieri hanno sequestrato 3 chilometri e mezzo dell’alveo di un canale secondario dei “Regi Lagni”. I militari dell’Arma hanno trovato numerosi rifiuti di varia natura, sia speciali che pericolosi, accumulati nel tempo: RSU, RAE, scarti della produzione agricola, pneumatici e parti di veicoli.

Durante le operazioni, i carabinieri hanno denunciato anche un 34enne per trasporto e smaltimento illegale di rifiuti. L’uomo – a bordo del suo furgone – stava entrando nell’area industriale di acerra e trasportava vari scarti in ferro senza la prevista autorizzazione. Il mezzo è stato sequestrato.

A Casalnuovo di Napoli, i Carabinieri hanno sequestrato un terreno in via bolla. Nell’area – di circa mille metri quadri – erano stati accantonati nel tempo vari rifiuti speciali non pericolosi. Il proprietario del terreno, un 47enne, è stato denunciato per smaltimento illecito di rifiuti.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie