sabato, Giugno 22, 2024

A Villa Signorini un evento per sostenere lo sviluppo del Sud Italia

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

La musica come antidoto alle guerre, eccellenze territoriali e proposte per lo sviluppo del nostro Sud. È ciò che ha caratterizzato l’evento Il Sud prima di tutto, che ha avuto luogo a Villa Signorini, con l’organizzazione dell’Intergruppo parlamentare Sud, aree fragili e Isole minori. Il musicista Luigi Libra ha presentato il videoclip del suo nuovo singolo Libertà: un appello affinché tutte le guerre del mondo possano cessare.A Villa Signorini un evento per sostenere lo sviluppo del Sud Italia

“Chi paga lo scotto dell’avidità di potere di chi decide di iniziare una guerra – racconta Luigi Libra – sono sempre e soltanto le persone povere e soprattutto i bambini; solo quando i capi di governo metteranno al primo posto il bene del loro popolo il mondo avrà qualche speranza di essere un luogo migliore”.

Il videoclip di Libertà è stato girato nella Dogana Aragonese di Flumeri (AV); il brano si muove sul filo della continuità rispetto al singolo precedente di Luigi Libra, Spettri, e anticipa l’uscita a metà novembre dell’intero album Lacrime e Sorrisi.

L’evento è stata l’occasione per parlare di quattro proposte di legge presentate dall’Intergruppo parlamentare, presieduto dall’on. Alessandro Caramiello, che non ha colore politico ma soltanto lo scopo di collaborare per lo sviluppo del nostro Sud.

A Villa Signorini un evento per sostenere lo sviluppo del Sud Italia
On Sergio Costa e Luigi Libra

“Come intergruppo abbiamo presentato quattro proposte di legge con l’idea di incardinarle in un testo unico – racconta Alessandro Caramiello. La prima riguarda un piano alternativo di evacuazione delle zone vesuviane in caso di eruzione, che prevede di ripopolare le aree interne disabitate della nostra regione, evitando tendopoli e spostamenti verso il nord Italia, come previsto dall’attuale piano”.

È una proposta che ha ben 18 anni e porta la firma dell’ingegnere Vincenzo Coronato della Fondazione Convivenza Vesuvio, che ha effettuato un censimento di più di 180.000 alloggi disponibili in caso di evacuazione. Si stanno attualmente chiudendo dei gemellaggi tra i Comuni dell’area Vesuviana e i Comuni dell’est beneventano, avellinese, casertano e salernitano.

L’altra proposta riguarda la Clausola del 34%:

C’è una legge dello Stato, la clausola del 34% – prosegue Caramiello – la quale stabilisce che ogni anno il 34% del bilancio statale dovrebbe andare al Sud, ovvero al 34% della popolazione nazionale nonché area più depressa d’Europa, per produzione e tasso di disoccupazione. Tuttavia, la legge non viene attualmente ancora rispettata; così l’intergruppo parlamentare ha deciso di attivarsi per far sì che lo Stato preveda e concretizzi uno stanziamento di fondi al Sud”.

Si è parlato anche della terza proposta di legge con il sindaco di Lacco Ameno Giacomo Pascale, ovvero di colmare il gap attualmente esistente tra chi vive su un’isola e chi risiede sulla terra ferma, in termini di costi dei servizi pubblici e di qualità delle infrastrutture, dando continuità all’articolo 119 della costituzione. Infine la quarta proposta di legge riguarda la riforma delle polizie locali che ha un impatto ancora maggiore per la sicurezza degli abitanti del Sud Italia.

“Abbiamo un deficit di sicurezza a livello nazionale percepito anche dai cittadini – spiega Sergio Costa, vicepresidente della Camera dei Deputati – ricostruire una legge ormai datata, del 1986, sulle polizie comunali e provinciali delle città metropolitane significa metterle a sistema con le polizie nazionali, ovvero costruire una norma tale per cui il presidio del territorio ordinario venga affidato a chi lo conosce bene, come le polizie locali. Ciò darebbe la possibilità di liberare risorse a favore delle polizie nazionali per le attività investigative di alto spessore, come la lotta alla criminalità organizzata, e di creare una sinergia positiva, di collaborazione tra i vari corpi di polizia”.

Hanno presenziato al convegno anche l’assessore alle attività produttive del Comune di Pozzuoli Titti Zazzaro e il consigliere Vincenzo Pafundi.

L’evento si è concluso con una degustazione delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, facenti parte del Club Terra Viva, fondato da Luigi Libra, che ha avuto il riconoscimento di merito dalla Camera dei Deputati per aver saputo raccontare ed esaltare imprenditori e aziende che si sono distinti per la loro passione, dedizione al lavoro e professionalità. Il Club si arricchisce costantemente di nuove e rinomate realtà: sono entrate da poco a farvi parte la straordinaria azienda di vini di Guardia Sanframondi, Corte Normanna, il raffinato White Chill Out di Pozzuoli, tra le strutture e club restaurant scelti dal Club Terraviva, e la grande azienda della famiglia Trincone, Ricicla Eco Solution, tra le società partnership del Club.

Hanno offerto la degustazione dei loro eccellenti prodotti le aziende: Pastificio F.lli Setaro, Caseificio La Regina dei Mazzoni, Macelleria e Braceria Sabatino Cillo, Azienda agricola Viscardi, Frantoio Romano, Casearia Lanza, azienda vinicola Corte Normanna, Azienda Agricola Sapori Vesuviani, Mario Gallucci fabbrica di cioccolato, Mellis, Antica Pasticceria Del Giudice.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie