23-09-20 | 02:08

Pompei, chiede il “pizzo” per i carcerati, arrestato estorsore del clan Cesarano

Cronaca di Napoli Pompei, chiede il "pizzo" per i carcerati, arrestato estorsore del clan Cesarano
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista pubblicista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

L’uomo, un 59enne che avrebbe agito per conto del cartello camorristico dei Cesarano, si è recato in una officina per chiedere mille euro per i detenuti di Ponte Persica, frazione del comune di Pompei.

Aveva chiesto un ”regalo” da 1.000 euro “per i carcerati di Ponte Persica”, frazione del comune di Pompei (Napoli). Francesco Corbelli, 59 anni, e’ stato arrestato dalla Polizia per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’uomo avrebbe agito per conto del clan camorristico dei Cesarano. I fatti contestati risalgono ad aprile-maggio del 2108. Quando Corbelli – secondo quanto reso noto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli – si reco’ in un’officina meccanica di Pompei avanzando la richiesta estorsiva.

Decisive per l’identificazione del 59enne le immagini del sistema di videosorveglianza.

Corbelli ritorno’ nell’ officina il 17 gennaio scorso a bordo di una “Renault Scenic” insieme ad un’altra persona, in via di identificazione, ed intimo’ ad uno dei soci di mantenere fede alla richiesta di denaro: ”Siamo quelli di Ponte Persica. Voi ci avete promesso un regalo, e non e’ arrivato piu’. Un regalo per la gente di Ponte Persica”. Gli agenti del Commissariato di Pompei sono riusciti ad identificarlo grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza dell’ officina.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Uomini e Donne, Maria De Filippi fa uscire Facundo: “Te ne devi andare”

Uomini e Donne, Maria De Filippi nella puntata di ieri, martedì 22 settembre, è stata costretta a cacciare dallo studio Facundo. Il corteggiatore temporeggiava...

Un Posto al Sole, spoliler: Serena è incinta, ma di chi?

Un Posto al Sole, anticipazioni. Serena è incinta, ma chi è il padre? Inizialmente siamo portati a pensare che sia Leonardo, ma sarà davvero...

Guida stasera in tv mercoledì 23 settembre: “Ocean’s Eleven” su Iris

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata mercoledì 23 settembre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Scuola in Campania, riapertura difficile: sciopero il 24-25 settembre

Scuola: i sindacati annunciano un’agitazione per il 24-25 settembre (cui se ne aggiungerà un’altra il 3 ottobre). A Napoli disagi anche per le scuole...

Coronavirus in Campania, i dati del 21 settembre: 156 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 21 settembre dell'unità di Crisi regionale riporta 156 nuovi positivi su 4.310 tamponi effettuati. In Campania 156 positivi...