02-12-20 | 16:06

Piano City Napoli 2020: Elisabetta Serio e Rita Marcotulli in “Bianco e nero”

Home Eventi Piano City Napoli 2020: Elisabetta Serio e Rita Marcotulli in “Bianco e...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Piano City Napoli 2020: sabato 12 settembre (ore 21.30) Elisabetta Serio e Rita Marcotulli si esibiranno presso la Basilica di San Paolo Maggiore.

In attesa del lavoro discografico che uscirà a fine settembre insieme a Lorenzo Hengeller, in uno dei concerti dell’ampio programma di Piano City Napoli 2020 la pianista Elisabetta Serio invita Rita Marcotulli, con la quale c’è un’amicizia di anni e il legame con Pino Daniele. Le due musiciste si conoscono da molti anni e sono tanti i fili rossi che le accomunano: una ricerca continua e invisibile del lirismo, della melodia con una forte matrice nord-europea. Le note, come le parole, non sono mai scontate.

E poi c’è Pino (Daniele), con il quale hanno avuto l’onore e la fortuna di collaborare in due momenti diversi. Momenti diversi che per un momento si incontreranno, nel lungo viaggio che è la musica. Il programma prevede composizioni originali, estratte dai lavori discografici delle due artiste.

Sensibile, riservata, riflessiva, Elisabetta Serio trasfonde nella sua musica una duplice alchimia estetica: nel suo pianismo si fonde, con misurato equilibrio, un elegiaco lirismo melodico ad una leggera increspatura ritmica. La personalità artistica di Elisabetta prende spunto dalla vita nella sua complessa semplicità. Il suo percorso è composto dal guardare e ascoltare con lo stupore di un bambino, prendendo spunto da ogni forma e genere musicale. Le prove di un live, sono un canovaccio, una direzione della forma, ma ciò che si suonerà in quel momento, in quella situazione, con quel pubblico, è unico ed irripetibile, ed è questa la filosofia che mette in scena Elisabetta ogni qual volta che sale sul palco.

La sua formazione è classica e moderna. Studia da piccola al conservatorio, si laurea in jazz e studia con il M° Valerio Silvestro. Segue seminari con Barry Harris. Il suo percorso musicale in senso stretto è “per strada”. Diventare, sentirsi musicisti è uno stato vitale. E’ amore e sacrificio, rispetto alle comuni forme di vita. E’ una filosofia, uno stile di vita che nessuno ti certifica e nessuno tutela. Si è da soli per la maggior parte del tempo, concentrati sull’ascolto che si cerca di trasformare in suono.

Le sue collaborazioni raccontano di diversi suoni: il mediterraneo con Pino Daniele (con cui ha collaborato dal 2012 al 2015); il Neapolitan Power con James Senese, Tullio De Piscopo, Rino Zurzolo, Enzo Gragnaniello; il funky blues con la cantante inglese Z Star, la world music con Sarah Jane Morris. E tanti suoni ancora!

Ha viaggiato intorno al mondo partecipando a diversi concerti e manifestazioni, sia con i propri progetti che come turnista, potendo conoscere realtà internazionali come l’Usadba Jazz Festival, il Toronto Jazz Festival, il San Francisco Jazz Festival, fino al nostrano Umbria Jazz.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Vaccino anti Covid 19, Speranza: “Gratis da gennaio. Per ora non obbligatorio”

Vaccino anti Covid 19: il ministro della Salute, Roberto Speranza, sottolinea che il piano sarà centralizzato. Opzionate 202 milioni di dosi (le prime da...

Il Regno Unito approva l’uso del vaccino Pfizer-BioNTech: disponibile dalla prossima settimana

La Gran Bretagna diventa il primo Paese al mondo ad approvare il vaccino Pfizer-BioNTech per un uso diffuso. La Gran Bretagna ha approvato l'uso del...

Maradona, continuano le indagini sulla morte: il cuore pesava il doppio

Non si smette di indagare sulla morte di Diego Armando Maradona e uno dei dati che emergono è che il suo cuore pesava più...

Dpcm Natale, sarà linea dura: stop spostamenti tra comuni e coprifuoco alle 22 a Capodanno

Il governo al lavoro per il Dpcm Natale che entrerà in vigore venerdì prossimo con le indicazioni in vista delle prossime festività. Sembra emergere una...

Fortnite 5: problemi tecnici per l’update della quinta stagione

Fortnite: al momento ci sono problemi tecnici per la quinta stagione del celebre battle royale (che sarà attiva nel giro di qualche ora). Gli appassionati...