martedì, Gennaio 18, 2022

Giovanni Manzo, a Pavia la mostra personale dell’artista napoletano

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Dal 7 al 21 Aprile la Libreria Edizioni Cardano di Pavia presenta la mostra personale Giovanni Manzo e l’Impressionismo contemporaneo.

Sarà la prestigiosa e storica libreria pavese a presentare la mostra personale dell’artista napoletano Giovanni Manzo e l’originale stile pittorico che l’artista ama chiamare Impressionismo contemporaneo. In libreria verranno presentati una ventina di lavori ad olio e acrilico di piccole e medie dimensioni, tra i quali alcuni quadri che fanno parte della nuova produzione. “Ho accolto con entusiasmo l’idea dell’editore Fausto Pellegrin di presentare i miei lavori nella sua prestigiosa libreria. Il connubio cultura e arte è perfetto per introdurre al pubblico alcuni nuovi quadri dove la figurazione appare ancora più sintetica rispetto a quella precedente”, dice Giovanni Manzo.Giovanni Manzo, a Pavia la mostra personale dell’artista napoletano L’“Impressionismo contemporaneo” è il genere pittorico concepito dall’artista Giovanni Manzo al fine di catalogare il suo personale modo di figurare. Anche se i primi quadri videro la luce agli inizi del 2000, già molto tempo prima l’artista amava così descrivere il suo lavoro. Fotografia, grafica e pittura sono i cardini fondamentali attraverso i quali l’artista esprime il suo originale modo di figurare. E’ un lavoro ispirato alla relatività dei punti di vista con i quali l’uomo contemporaneo interpreta il mondo e le sue problematiche. “Ciò che può sembrare astratto non è altro che un piccolo pezzo di un disegno più grande”, dice Giovanni Manzo, “e ciò che da lontano può sembrare perfetto, da vicino è in realtà incomprensibile”. La necessità artistica del pittore è quella di ridare al mondo, attraverso questa nuova tecnica, nuove forme, diversi punti di vista e contemporaneità. Le immagini dei quadri di Giovanni Manzo sembrano perfette viste da lontano e astratte quanto più lo spettatore si avvicina. Linee, punti, quadri determinano movimento, luce, forme.

Biografia dell’artista

Giovanni Manzo è nato nel 1966 a Napoli dove vive e lavora. Pittore riconosciuto in Italia ed all’estero per la sua pittura innovativa che fonde armoniosamente tre tecniche dell’arte: fotografia, grafica e pittura. I suoi oli su tela in bianco, nero e varie tonalità di grigio sono un omaggio alla fotografia d’autore; la grafica conferisce all’ immagine la contemporaneità e la modernità, mentre la pittura la rende umana in una visione romantica che appartiene alla storia della cultura napoletana. Napoli è la città che predilige dipingere rivisitandola in chiave moderna come mai nessun artista aveva intuito prima.Giovanni Manzo, a Pavia la mostra personale dell’artista napoletano La tecnica adottata segna un punto di rottura con la figurazione tradizionale napoletana e rende moderne e suggestive le strade più caratteristiche e storiche della città, proiettandola, così, nel mondo in una visione del tutto nuova. Il profondo senso di appartenenza del pittore a Napoli rende necessario, infatti, un nuovo modo di descriverla per rilanciarla culturalmente nel mondo, attraverso la documentazione storica di scene reali che accadono quotidianamente in città, cogliendone appieno la verità e la antichissima storia delle architetture. In ogni tela il movimento è espresso dalla naturalezza dei personaggi e delle cose; la città è colta di sorpresa dallo scatto fotografico esprimendo ciò che, erroneamente, potrebbe sembrare “caos”, ma che è in realtà il cuore e la storia di una delle più antiche città del mondo.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie