venerdì, Luglio 30, 2021

Calcio Napoli, la voglia di riscatto di Petagna: “Ai tifosi dico che festeggeremo”

- Advertisement -

Notizie più lette

Calcio Napoli, la voglia di riscatto di Petagna: “Ai tifosi dico che festeggeremo”
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Andrea Petagna: l’attaccante del Calcio Napoli ha parlato a Radio Kiss Kiss della prossima stagione (in cui bisogna riscattare l’amaro finale dell’anno scorso).

Come già lo scorso anno, anche nella stagione 2021-2022 Andrea Petagna sarà un importante elemento per il Calcio Napoli. Se nella passata stagione, a un certo punto si era ritrovato sulle sue spalle il peso dell’intero attacco (visti i lunghi stop di Osimhen e Mertens), questa volta ci si augura un destino diverso: “Bulldozer” (5 gol in 36 presenze con la maglia azzurra) sarà l’alter-ego del nigeriano (che a gennaio andrà a giocare la Coppa d’Africa).

Dovrà essere certamente una stagione di riscatto dopo l’amaro epilogo di quella scorsa, ovvero l’incredibile 1-1 con il Verona: “Ho ripensato tante volte a quel colpo di testa nel finale dell’ultima di campionato – ha dichiarato Petagna (primo calciatore azzurro a parlare dopo un silenzio stampa durato cinque mesi) ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli – E’ stata una pagina amara per tutti. Chiediamo scusa per quella partita. Siamo pronti a farci perdonare. Ai tifosi dico che a fine anno li faremo festeggiare”.Calcio Napoli, la voglia di riscatto di Petagna: “Ai tifosi dico che festeggeremo” Parole al miele per Luciano Spalletti: “Devo lavorare tanto per farmi trovare pronto ed entrare in forma. E’ un onore essere allenato da Spalletti: ero piccolo e lo vedevo allenare in tv. Sono contento, c’è tanto da imparare da lui. Tutti gli attaccanti con Spalletti hanno fatto grandi cose”.

Petagna sarà un ariete importante anche per sbloccare certe partite, visto che l’allenatore lo sta provando anche in coppia con lo stesso Osimhen in una versione molto più offensiva del 4-2-3-1: “Per caratteristiche posso giocare anche con Victor o alle sue spalle. Sono bravo a giocare per la squadra, a venire incontro, mentre Osimhen è bravo ad attaccare la profondità.

Saranno scelte dell’allenatore, io mi alleno forte e lavoro tanto per essere pronto, poi sarà Spalletti a decidere la mia collocazione in campo, se prima o seconda punta. Il mio obiettivo – conclude – è di andare in doppia cifra, magari alzando il minutaggio”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie