24-11-20 | 09:52

Borgo Marinari: sequestrate due strutture esterne dei ristoranti Zi Teresa e La Bersagliera

Home Cronaca di Napoli Borgo Marinari: sequestrate due strutture esterne dei ristoranti Zi Teresa e La...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Cronaca di Napoli: sequestrate strutture esterne di Zi Teresa e La Bersagliera. Indagini partite dopo la querela presentata da una persona caduta in mare nello specchio acqueo antistante la banchina.

La Guardia Costiera e la Unità operativa Tutela edilizia della Polizia municipale di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip di Napoli su richiesta della Procura, avente ad oggetto le due strutture esterne antistanti Zi Teresa e La Bersagliera, due ristoranti siti al Borgo Marinari.

Come riporta “Repubblica”, il procedimento è iscritto nei riguardi dei proprietari o gestori dei due ristoranti e i reati per i quali si procede sono occupazione non autorizzata del demanio marittimo, invasione di terreni pubblici e lesione colposa.

Le indagini sono scattate dopo la querela presentata da una persona che, il 20 ottobre 2019, è caduta in mare nello specchio acqueo antistante la banchina dove insiste la struttura esterna del ristorante Zi Teresa, episodio a seguito del quale ha riportato lesioni alla testa ritenute guaribili in più di 30 giorni.

Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Quinta sezione della Procura di Napoli, in violazione di quanto prescritto dalle concessioni demaniali marittime, si sarebbe realizzata l’occupazione illegittima di un’area demaniale marittima, antistante la banchina del Borgo Marinari, in eccedenza rispetto al consentito per un’area pari a 30 mq per il ristorante Zi Teresa e a 15 mq per il ristorante La Bersagliera.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Stasera in tv, martedì 24 novembre: “La dea Fortuna” su Premium Cinema 2

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata martedì 24 novembre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Uomini e Donne spoiler, anticipazioni registrazione del 21 novembre

Uomini e Donne spoiler. Nell'ultima registrazione del 21 novembre le cose tra Riccardo Guarnieri e Roberta Di Padua si fanno più complicate. Anche per...

Disney+: Le migliori uscite di dicembre 2020

Disney+. Ecco la lista delle migliori uscite, tra film e serie tv originali o meno, del canale di streaming per il mese di dicembre...

De Lise (commercialisti): giovani revisori, percorso negli Enti locali nuovamente in salita

“Il percorso per gli aspiranti giovani revisori degli Enti locali diventa sempre più restrittivo e in salita. Riteniamo condivisibile l’impronta professionalizzante, contenuta nella Relazione...

Eav, caos nuovi orari Circum e Cumana: stop treni dalle 20 di sera

A partire da oggi 23 novembre e fino al 20 dicembre tutte le linee Eav chiuderanno il servizio almeno tre ore prima con...