22-10-20 | 21:59

L’Atalanta e il team manager Moioli si scusano ancora con il tifoso del Calcio Napoli

Home Sport L'Atalanta e il team manager Moioli si scusano ancora con il tifoso...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
23cdab26c88f714dd9afeb2fab1bdf03?s=120&d=mm&r=g
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista pubblicista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

La società bergamasca e il team manager tornano a scusarsi per l’offesa “terrone del…” con cui venne apostrofato un tifoso del Calcio Napoli lo scorso 11 luglio.

L’Atalanta e il suo team manager, Mirco Moioli, si sono scusate nuovamente per l’insulto razzista (“Terrone del c.”) che lo scorso 11 luglio il dirigente ha rivolto a un tifoso del Calcio Napoli alla stazione di Treviglio, in occasione della partenza in treno per la trasferta di Torino contro la Juventus. “Il Team Manager Mirco Moioli ribadisce le proprie scuse per aver assunto un contegno non conforme – si legge in una nota del club –. Ci tiene tuttavia a precisare di non aver avuto alcuna finalità discriminatoria e che il proprio contegno ha rappresentato, unicamente, una immediata reazione a una espressione che ha offeso il suo onore e quello della squadra che ama e per cui è tesserato da oltre 15 anni”.

Il tifoso partenopeo, accompagnato da una persona che aveva filmato l’intera scena, aveva provocato l’allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini chiedendogli “Mister, dopo 10 anni ve la giocate la partita o gliela regalate come al solito? Forza Napoli”.

La società, dal canto suo, prende le distanze dall’accaduto: “L’Atalanta, pur non potendo che biasimare quanto accaduto, resta vicina al proprio tesserato di cui in questi anni, al pari di tutto il mondo sportivo, ha potuto apprezzare le doti umane e professionali che non devono essere offuscate da quanto accaduto”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Pessimo inizio del Napoli in Europa League: l’AZ passa la San Paolo

È bastato un tiro in porta agli olandesi nella ripresa per avere ragione di un Napoli stranamente a corto di idee in attacco. Sterile...

Anm, Piano Integrativo dei trasporti a Napoli. Le zone interessate

Il piano prevede di integrare il servizio a supporto della Metro-Linea 1 con l'attivazione e l'aumento di collegamenti rapidi su gomma. La tabella con...

Covid 19, clamoroso a Colle Sannita: Asl smarrisce i tamponi fatti agli studenti del liceo

Covid 19 nel Sannio: Michele Iapozzuto (sindaco di Colle Sannita) ha comunicato che l’Asl ha smarrito i tamponi effettuati su alcuni studenti del locale...

Coronavirus in Campania, i dati del 21 ottobre: 1.541 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 21 ottobre dell'unità di Crisi regionale riporta 1.541 nuovi positivi su 12.001 tamponi effettuati. L'Unita' di crisi della...

Meteo Napoli, dal weekend torna la pioggia

Meteo Napoli: il caldo e le belle giornate di questo fine ottobre stanno per lasciare spazio al ritorno del maltempo. Da venerdì e nel weekend...