martedì, Giugno 18, 2024

Afragola, 3 carabinieri aggrediti da rapinatore e moglie

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Tre carabinieri sono rimasti feriti ad Afragola, nel Napoletano, per avere notificato l’arresto in carcere a un malvivente ai domiciliari.

Sono complessivamente quattro i carabinieri aggrediti ieri ad Afragola, in provincia di Napoli, per due episodi non collegati tra loro. Nel primo, un carabiniere è stato ferito da un rapinatore che lo ha colpito con il calcio della pistola alla testa.

Tutto è successo verso le 10, durante una rapina alla filiale di una banca: il militare è intervenuto, malgrado non fosse in servizio (lavora nel nord Italia), per difendere una signora che stava versando soldi in banca sorpresa da alcuni malviventi.

Il carabiniere è stato colpito alle spalle, verosimilmente con il calcio della pistola, dal complice del rapinatore che stava mettendo a segno la rapina ai danni della donna. I rapinatori si sarebbero poi allontanati. Il militare è stato medicato nell’ospedale di Frattamaggiore (Napoli) dove gli sono stati applicati dieci punti al cuoio capelluto. Subito dopo è stato dimesso. Sono in corso indagini.

Nel secondo episodio, altri tre carabinieri sono rimasti feriti per avere notificato l’arresto in carcere a un malvivente ai domiciliari. Quando i militari – tre in tutto, compreso il comandante della stazione di Afragola – si sono presentati a casa dell’uomo (condannato a un anno e sei mesi di reclusione per rapina aggravata, porto abusivo di armi, lesioni personali e resistenza) per notificargli il trasferimento in carcere, sono stati aggrediti dal pregiudicato e da sua moglie. Tutti hanno riportato delle conseguenze: i coniugi sono stati arrestati in flagranza di reato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I militari sono stati trasportati da personale del 118 nell’ospedale di Frattamaggiore (Napoli) per le cure del caso. Anche l’arrestato è stato visitato nello stesso nosocomio (un giorno di prognosi per lui). Alla fine il rapinatore è stato trasferito nel carcere di Poggioreale e la moglie, invece, ai domiciliari.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie