20-09-20 | 13:54

Vomero, arriva il “panaro solidale” dei libri: “Chi non può prenda”

Cultura Vomero, arriva il “panaro solidale” dei libri: “Chi non può prenda”
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttp://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Napoli: arriva dal Vomero la bellissima iniziativa solidale voluta dal libraio Enzo Di Nocera.

In pieno lockdown, nel Centro storico di Napoli comparve il panaro solidale, una delle immagini simbolo del grande cuore dei napoletani in quel momento difficoltà. In via Santa Chiara, da un palazzo venivano calati due “panari” con la scritta Chi può metta, chi non può prenda, celeberrima citazione di San Giuseppe Moscati. Un’iniziativa simile è stata fatta in questi giorni al Vomero, con protagonista stavolta non il cibo ma i libri, a loro modo altro alimento vitale per il genere umano.

Questa bella idea è venuta al libraio Enzo Di Nocera, gestore di una storica bancarella-libreria situata in via Luca Giordano, il quale ha deciso di regalare libri a chi non può permetterseli.

Davanti alla sua bancarella-libreria, ha posizionato un panaro pieno di libri con la scritta Chi non può prenda: “Ne regaliamo circa venticinque al giorno– dichiara a “Repubblica” Di Nocera, 52 anni, libraio da 44- Conosco bene chi vive di lettura, chi campa con pane e libri. E poterli aiutare in un momento difficile mi rende felice. C’è chi ci marcia, chi non ne avrebbe bisogno ma si porta via dei libri senza pagarli – spiega il commerciante – Spero però che almeno li facciano circolare e che prima o poi arrivino nelle case di chi non ha i soldi per acquistarli“.

Nel cesto c’è un po’ di tutto: romanzi rosa, gialli, volumi dalle giacenze ma anche libri “attuali” o ancora in circolazione che Di Nocera seleziona accuratamente. Con la speranza di poter diffondere cultura anche dove non vi sono i mezzi per usufruirne.

Foto: “Repubblica”

- Advertisement -

Ultime Notizie

Partite Iva, in arrivo la dichiarazione precompilata

Le linee guida della riforma fiscale annunciata dall’Agenzia delle Entrate prevedono che anche le partite Iva abbiano la loro dichiarazione dei redditi precompilata. Anche le...

Meteo Campania, da lunedì irrompe l’autunno

Meteo Campania: a partire dalla giornata di domani il clima tornerà a essere più fresco, anche con l'arrivo delle piogge. Il periodo tutto sommato caldo...

Tina Cipollari e Gianni Sperti: Il nuovo format è una formula vincente”

Uomini e Donne, news. Tina Cipollari e Gianni Sperti commentano sul magazine ufficiale la scelta di unire il trono classico al trono over nel...

Un Posto al Sole, Mariella Valentini interpreta Barbara Filangieri

Un Posto al Sole, anticipazioni. Il personaggio di Barbara Filangieri sarà interpretato da Mariella Valentini. Il nuovo personaggio è coinvolto con Marina e Fabrizio...

The Spark Creative Hub, riapre l’innovativo spazio polifunzionale di Napoli

The Spark Creative Hub riapre martedì 30 settembre. A piazza Bovio ritornano gli eventi di design, digitale, editoria, musica e formazione.  “The Spark Creative Hub” riaccende...