giovedì, Maggio 19, 2022

Vaccino anti Covid 19 in Italia: ecco a chi saranno somministrate le dosi di AstraZeneca

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Accordo tra Regioni e Governo sul piano di vaccinazione di massa: l’obiettivo è somministrare entro aprile 14 milioni di dosi di vaccino anti Covid 19.

Importanti novità sulle linee di rimodulazione del piano di vaccinazione di massa contro il Covid 19 dopo l’ultimo incontro tra Regioni e Governo. Come sta già accadendo, il vaccino Pfizer e Moderna sarà somministrato agli over 80 e ai più fragili.

Per quanto riguarda le dosi di AstraZeneca, esse saranno somministrate ai cittadini al di sotto dei 55 anni, oltre che al personale scolastico docente e non docente, alle forze armate e di polizia, personale carcerario e detenuti.

Il tetto anagrafico di 55 anni per il vaccino AstraZeneca potrebbe essere superato in futuro dopo ulteriori valutazioni scientifiche”, ha riferito il ministro della Salute Roberto Speranza durante il vertice con le Regioni.

Si tratta rispettivamente della fase 2 e 3 della campagna, che entreranno nel vivo dopo l’arrivo (previsto per lunedì 8 febbraio) del primo carico di dosi di AstraZeneca.

L’obiettivo del piano nazionale è a questo punto quello di somministrare 2 milioni di dosi a febbraio, 4 milioni a marzo e 8 milioni ad aprile, per un totale di 14 milioni di dosi entro il mese di aprile.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie