venerdì, Agosto 12, 2022

Ultimo appuntamento con il “Progetto Mozart” alla Chiesa Anglicana

- Advertisement -

Notizie più lette

Carlo Farina
Carlo Farinahttps://www.2anews.it
Carlo Farina - cura la pagina della cultura, arte con particolare attenzione agli eventi del Teatro San Carlo, laureato in Beni culturali, giornalista.

Il pianoforte a quattro mani secondo Mozart, un progetto che vuole riscoprire anche quel lato “nascosto” e poco conosciuto, del geniale compositore salisburghese.

Mercoledì 29 giugno si conclude, alla Chiesa Anglicana la fortunata rassegna denominata “Progetto Mozart”, con il quarto appuntamento (ore 19.30) che prevede il tanto annunciato repertorio a 4 mani, di rara esecuzione. 

Il progetto prevede infatti l’esecuzione integrale dell’opera per pianoforte (le sonate, le fantasie e il repertorio a quattro mani) affidata dalla Associazione Alessandro Scarlatti a giovani talenti del Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno, con il patrocinio delle Fondazione Emiddio Mele e con il patrocinio morale del Forum Austriaco di Cultura Roma e del Goethe Institut Neapel.

I giovani esecutori della serata saranno Alessandro Amendola, e il duo pianistico Luisa Donisi e Ylenia Taurisano. Si è scritto spesso e a ragione che la scrittura pianistica di Mozart non anticipa quella del pianoforte romantico. Infatti, da geniale creatore qual era, Mozart personalizza il suo linguaggio per tastiera fino al punto da lasciarci un universo sonoro senza eredi, dove il passato musicale (a lui vicino o lontano) può tornare trasfigurato in modo lievemente ironico o acquisire profondità inconsuete, dove la trama sonora si apre a sensazioni fresche o dolorose note solo all’infanzia, sempre in barba a qualunque aspettativa convenzionale.

La musica pianistica di Mozart respira la stessa magica libertà di cui vive il suo teatro. Questa esecuzione integrale (29 sonate in totale) verrà realizzata non soltanto a Napoli, presso la Chiesa Anglicana in Via San Pasquale a Chiaia, ma anche a Salerno nella Chiesa di San Giorgio, per un totale di 14 concerti con i 18 pianisti impegnati. I tre concerti che completeranno l’esecuzione integrale si terranno il 14, 21 e 28 settembre sempre nella Chiesa Anglicana.

(Biglietto unico 5€ in vendita all’ingresso del concerto.)

Programma

Mercoledì 29 giugno 2022 – Chiesa Anglicana – ore 19.30

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

Fantasia e fuga in do maggiore, K394

Sonata n. 7 in do maggiore, K309

Alessandro Amendola, pianoforte

Sonata in do maggiore per pianoforte a 4 mani, K19d

Sonata in do maggiore per pianoforte a 4 mani, K521

Luisa Donisi e Ylenia Taurisano, pianoforte a 4 mani.

Ultimo appuntamento con il "Progetto Mozart" alla Chiesa Anglicana
Alessandro Amendola

Alessandro Amendola nato nel 2000 ad Eboli ha conseguito la laurea di primo livello in pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione speciale sotto la guida del Mº Giuseppe Squitieri. Attualmente prosegue gli studi al conservatorio di Salerno per il conseguimento della specialistica in pianoforte solistico e frequenta un corso di perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesole col Mº Andrea Lucchesini.  Si è aggiudicato i primi posti in numerosi concorsi pianistici ed ha seguito in Conservatorio le Masterclass con Andrea Lucchesini e Mats Widlund, ricevendo apprezzamenti per le straordinarie qualità evidenziate.

Ultimo appuntamento con il "Progetto Mozart" alla Chiesa Anglicana
Ylenia Taurisano

È presente in tutte le manifestazioni del conservatorio e svolge una notevole attività concertistica Ylenia Taurisano, di anni 23, ha conseguito la maturità presso il liceo musicale Alfano I di Salerno con il M° Amedeo Scandone Si è esibita come solista con entrambi gli strumenti, partecipando anche alla realizzazione delle musiche per il film “Doppio binario”. Successivamente approfondisce i suoi studi di pianoforte presso il Conservatorio di musica “G. Martucci” con il Maestro Tiziana Silvestri, conseguendo la laurea triennale con valutazione 110 e lode. Attualmente sta per concludere il suo percorso magistrale in “Pianoforte indirizzo cameristico” seguita dai Maestri Tiziana Silvestri e Michela Trovajoli. Ha seguito masterclass con importanti docenti tra cui Bruno Canino, Michele Campanella, Alessandra Brustia, Orazio Maione. Si è esibita in diverse città ed in occasione di vari eventi come il Ravello festival, sia in qualità di pianista che clavicembalista. Ha partecipato a diversi concorsi nazionali ed internazionali, come il “Concorso internazionale per giovani musicisti Lams Matera 2019” classificandosi al secondo posto, “Concorso Europeo di esecuzione musicale Jacopo Napoli” classificandosi al primo posto, “Premio culturale Nazionale i talenti di Alphanus” presentando una sua composizione inedita e classificandosi al secondo posto.

Ultimo appuntamento con il "Progetto Mozart" alla Chiesa Anglicana
Luisa Donisi

Luisa Donisi ha conseguito il diploma in pianoforte con il massimo dei voti presso il Conservatorio Martucci di Salerno, nella classe della Prof.ssa Tiziana Silvestri. Contemporaneamente, ha conseguito con lode la laurea Magistrale in Filosofia presso l’università degli Studi di Salerno. Si è esibita come solista e in varie formazioni cameristiche con particolare attenzion al duo pianistico. Attualmente frequenta il biennio specialistico di Musica D’Insieme nella Classe della Prof.ssa Michela Trovajoli. È docente di pianoforte presso il Liceo musicale Perito Levi di Eboli. 

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie