Violentata in Circumvesuviana, la 24enne ricostruisce gli abusi davanti ai pm

349
Violentata in Circumvesuviana, la 24enne ricostruisce gli abusi

La ragazza violentata in Circumvesuviana ha rivissuto il suo incubo attraverso un interrogatorio in Procura durato quattro ore, per consentire agli inquirenti di ricostruire tutta la vicenda: i tre accusati restano in carcere. 

Violentata in Circumvesuviana | Un lungo racconto, con momenti di dolore, nel quale con coraggio e’ riuscita a ripercorrere per anche con dettagli la violenza sessuale subita, confermando di essere stata spinta nel vano ascensore e di essere stata abusata. Ascoltata dagli inquirenti di Napoli la ragazza di 24 anni di Portici (Napoli) violentata da tre ragazzi tra i 18 e i 19 anni in un elevatore nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano.

La giovane era accompagnata dai genitori e dal suo avvocato

La giovane, accompagnata dai suoi genitori dall’avvocato Maurizio Capozzi, e’ stata sentita dal pm Cristina Curatoli e dell’aggiunto Raffaello Falcone, in un ambiente protetto del palazzo della Procura. La 24enne ha ricostruito non solo quanto accaduto martedi’ pomeriggio scorso, ma anche il primo incontro con i tre avvenuto venti giorni prima, quando cioe’ era gia’ stata presa di mira dal ‘branco’, composto dai tre arrestati, uno dei quali si era anche denudato, e da altri quattro ragazzi.

L’interrogatorio e’ durato quattro ore. I tre ragazzi restano in carcere con l’accusa di violenza sessuale di gruppo.