Usura ed estorsione, quattro arresti tra Brusciano e San Vitaliano

132
Usura ed estorsione, quattro arresti tra Brusciano e San Vitaliano

Le vittime degli episodi di usura erano costrette a corrispondere tassi di interesse persino superiori al 340 % annuale, dovendo utilizzare anche la card del Reddito di cittadinanza per pagare.

Usura | La guardia di finanza di Torre Annunziata, a Napoli, ha eseguito un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di 4 soggetti, residenti nei comuni di Brusciano (NA) e San Vitaliano (NA). Gli uomini sono gravemente indiziati dei delitti di usura ed estorsione e già gravati da precedenti penali. Le indagini della Compagnia di Casalnuovo di Napoli, scaturiscono da una denuncia presentata da due coniugi di Brusciano, i quali hanno consentito di accertare che gli indagati, a fronte dei prestiti concessi, richiedevano ed ottenevano, applicando alle somme corrisposte tassi di interesse superiori anche al 340 % annuale.

Una donna è finita agli arresti domiciliari

Non solo restituzione di denaro contante, ma anche la consegna delle poste-pay relative ai sussidi concessi dall’I.N.P.S. di cui le vittime erano destinatari per la loro difficile condizione economica. La situazione è stata ulteriormente aggravata dalle reiterate e gravi minacce rivolte alle persone offese, finalizzate ad ottenere finanche la consegna della nuova carta di reddito di cittadinanza. Agli arresti domiciliari è finita una donna, ritenuta il reale dominus del rapporto usurario, mentre per il marito, la figlia e il genero sono stati notificati i provvedimenti di divieto di dimora ed obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.