Universiade: Comune di Napoli e Confcommercio, confronto sul piano traffico

199
Universiade: Comune di Napoli e Confcommercio, confronto sul piano traffico

Nuove modifiche al dispositivo di traffico richieste da Confcommercio per non penalizzare le attività commerciali presenti nelle zone interessate dall’evento Universiade.

Da oggi Confcommercio entra a far parte del tavolo sulle Universiadi per far sì che questo evento sia partecipato e possa essere vissuto al meglio da tutti“. Sono le prime parole dell’assessore alla mobilità del Comune di Napoli Alessandra Clemente che ha incontrato insieme all’assessore alle infrastrutture Mario Calabrese una delegazione di Confcommercio.

Erano presenti il presidente Massimo Vernetti, il direttore generale Pasquale Russo, il vicepresidente Carla Della Corte e rappresentanti di alcune importanti imprese come 50 Kalò e Vesi.

Confcommercio rappresenta i due terzi del tessuto produttivo della città e non può essere tenuto lontano dalle decisioni. Per questo apprezziamo che il nostro appello è stato immediatamente accolto.

È altrettanto importante che anche alcune nostre istanze operative sono state immediatamente raccolte dell’assessore. In particolare in piazza Sannazaro verranno eliminate le transenne che nel primo fine settimana hanno contribuito al caos traffico che tutti hanno potuto vedere.

In secondo luogo abbiamo ottenuto l’apertura di parcheggi in viale Gramsci in modo da liberare via Caracciolo. Già domani verranno inoltre verificati gli ulteriori accorgimenti da noi richiesti per rendere le Universiadi un grande evento positivo per la città da tutti i punti di vista, anche da quello del commercio. Abbiamo anche fatto si che venissero anticipati i saldi per questo motivo ma purtroppo fino ad ora la situazione è stata molto caotica.

Siamo certi che da questa intesa col Comune nascerà immediatamente la soluzione a molti dei problemi che i nostri associati hanno manifestato. Imprenditori grandi e piccoli che, lo ricordiamo rappresentano anche centinaia di migliaia di lavoratori“. Lo hanno dichiarato Vernetti e Russo.

Anche la zona di Fuorigrotta soffre il nuovo piano traffico. Molti commercianti si lamentano per la realizzazione della corsia preferenziale in via Giulio Cesare che non permette più di parcheggiare. L’attività commerciale più penalizzata è la pizzeria Cafasso che già da diversi giorni ha registrato un calo della clientela che non riuscendo a parcheggiare rinuncia e va altrove.

Nel corso dell’incontro  si è affrontata anche la possibilità, in relazione all’attuale blocco assoluto delle arterie di mobilità per gli atleti, di poter invece modulare sugli orari e i giorni di accesso. In particolare per consentire per esempio nei fine settimana e dopo le 19 l’accesso al centro cittadino in maniera più semplice anche dalla provincia. Vi è infine il tema di via Acton: correttivi sono da verificare per consentire un più agevole ingresso nel quartiere Chiaia dove i commercianti stanno particolarmente soffrendo.

L’assessore Clemente ha sottolineato che “già nella giornata di domani vi saranno alcune risposte alle esigenze dei commercianti e gli altri temi discussi verranno sottoposti alla Questura e al comitato organizzatore“.