Tragedia a Roma: Carabiniere napoletano di 35 anni ucciso a coltellate

266
Mondragone, drogato alla guida investe bimba di 8 anni

Cronaca di Napoli: il Carabiniere Mario Rega Cerciello è stato ucciso mentre tentava di fermare due rapinatori che avevano derubato una donna.

Tragedia a Roma, dove un Carabiniere di 35 anni, Mario Rega Cerciello, vicebrigadiere, è stato ucciso mentre tentava di fermare due rapinatori che avevano derubato una donna. Un altro militare è rimasto ferito.

L’episodio è avvenuto in pieno centro a Prati. La vittima era stata borseggiata martedì sera dietro piazza Cavour. Subito dopo la donna ha chiamato il proprio telefonino per cercare di recuperare almeno la borsa con i documenti e le chiavi di casa. A rispondere, però, sono stati proprio i due ladri, che hanno richiesto 100 euro in cambio della restituzione del borsello rubato: il cosiddetto cavallo di ritorno.Tragedia a Roma: Carabiniere napoletano di 35 anni ucciso a coltellate All’appuntamento fissato giovedì notte dai due poco lontano dal luogo del borseggio, in via Pietro Cossa, la vittima è andata accompagnata dai Carabinieri che avevano preparato la trappola. Iniziato lo scambio, i militari sono intervenuti per bloccare i due nordafricani, probabilmente magrebini. Ne è nata una feroce colluttazione.

Uno dei malviventi, per tentare la fuga, ha estratto un coltello colpendo più volte uno dei Carabinieri. Il vicebrigadiere si è accasciato a terra, mentre gli altri colleghi, uno dei quali è rimasto ferito, tentavano inutilmente di fermare i banditi. Immediato l’intervento di altre pattuglie e dell’ambulanza.

Il vicebrigadiere, trasportato d’urgenza al Santi Spirito, è morto poco dopo il ricovero. Almeno sette i fendenti che lo avrebbero colpito, uno dei quali vicino al cuore.

Carabiniere ucciso a Roma, Salvini: “Lavori forzati in carcere per il colpevole”

Rabbia per quanto accaduto da parte del ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Caccia all’uomo a Roma, per fermare il bastardo che stanotte ha ucciso un Carabiniere a coltellate. Sono sicuro -ha scritto su Twitter- che lo prenderanno, e che pagherà fino in fondo la sua violenza: lavori forzati in carcere finché campa”.Tragedia a Roma: Carabiniere napoletano di 35 anni ucciso a coltellate Cordoglio da parte della ministra della Difesa, Elisabetta Trenta: “Stanotte il Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega è stato accoltellato mentre era in servizio – ha scritto Trenta-. Stringo in un forte abbraccio sua moglie, la sua famiglia e i suoi cari. Sono vicina all’Arma dei Carabinieri e a tutti agli uomini e le donne che quotidianamente mettono a rischio la loro vita per garantire la nostra sicurezza. Chiedo tolleranza zero per i delinquenti che hanno commesso questo vile atto!”.

Carabiniere ucciso a Roma: Mario Rega Cerciello si era sposato 43 giorni fa

L’Arma dei Carabinieri ha ricordato Mario Rega Cerciello su Facebook, sottolineando come si fosse sposato da poco: “Nella sua nuda essenza -si legge nel triste post- anche la tragedia più grande è fatta di numeri: il Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega aveva 35 anni, era sposato da 43 giorni e 13 ne erano passati dal suo ultimo compleanno.

Nella sua nuda essenza anche la tragedia più grande è fatta di numeri: il Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega aveva 35…

Pubblicato da Carabinieri su Venerdì 26 luglio 2019

È morto stanotte a Roma per 8 coltellate, inferte per i 100 euro che i 2 autori di 1 furto pretendevano in cambio della restituzione di 1 borsello rubato.

In gergo si chiama cavallo di ritorno. Ma quei numeri non sono freddi – continua il post – sono il conto di un’esistenza consacrata agli altri e al dovere, di una dedizione incondizionata e coraggiosa, di un amore pieno di speranze e di promesse. E la tragedia reca la cifra più alta: l’infinito”.