Tragedia a Miano, picchia la moglie a morte e poi avvisa il 118

466
Cronaca di Napoli: I poliziotti salvano un bimbo che stava soffocando

La donna uccisa a Miano lascia tre figli, tutti minorenni, che nel momento dell’omicidio erano fuori con la nonna.

Una donna è stata trovata morta in un appartamento a Napoli, in via Mianella a Miano. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la 36enne Fortuna Bellisario è stata picchiata dal marito durante un litigio violento e non si sarebbe alzata più da terra. Dopo averla malmenata, l’uomo ha telefonato al 118. I sanitari del 118, intervenuti sul posto con un’ambulanza partita dalla postazione dell’aeroporto, non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Sull’accaduto indaga la Polizia di Stato, allertata dagli stessi medici.

Fortuna Bellisario ha lasciato orfani tre figli di 7, 10 e 11 anni. A colpirla con qualcosa che gli inquirenti non hanno ancora trovato, il marito, Vincenzo Lopresto. I figli della coppia non erano in casa al momento della morte della madre, perche’ erano usciti con la nonna. Secondo quanto si e’ appreso, la coppia non era in fase di separazione, ma viveva momenti di frizione alternati a riappacificazioni.

Il marito della 36enne viene interrogato in questi minuti dalla Polizia. Nell’appartamento al Corso Mianella, periferia Nord di Napoli, sono giunti il pm di turno, il medico legale e la Polizia Scientifica, che sta eseguendo i rilievi del caso. La donna abitava in un rione di edilizia popolare composto da edifici bipiani. Lei ed il marito vengono descritti da alcuni vicini come una coppia tranquilla. Non risultavano liti tra i due, ed il litigio di oggi – se c’ e’ stato – non ha provocato rumore. I vicini hanno appreso dai telegiornali quanto accaduto.

Il caso di Messina nella stessa giornata

Un altro caso sospetto è avvenuto a Messina, dove una ragazza di 23 anni è stata trovata morta nella sua abitazione nel quartiere di Santa Lucia Sopra Contesse. La questura ha confermato che si tratta di morte violenta. Sul caso indaga la polizia di Messina, che sta sentendo diverse persone.