Terremoto, forte scossa in Emilia: tanta paura ma nessun danno

386
Terremoto a Catania: 4.8 la più forte, crolli e feriti

Emilia Romagna: stanotte si è registrata una scossa di terremoto (magnitudo 3.9) nella zona di Reggio Emilia. La terra trema di nuovo anche in Molise.

Solo tanta paura ma nessun danno per una scossa di terremoto in Emilia Romagna, la quale nel maggio 2012 fu colpita da un fortissimo sisma che causò 27 morti e ingenti danni al territorio. La scossa, di magnitudo 3.9, ha fatto tremare la zona di Reggio Emilia, con epicentro a Bagnolo in Piano (RE). Il sisma è stato registrato dall’Ingv alle 2.33 della scorsa notte a una profondità di 9 km. Poi, dopo meno di un’ora, alle 3.07, un’altra scossa di magnitudo 2.2 ha fatto tremare ancora la terra nella stessa zona.

Gli interventi dei vigili del fuoco hanno riguardato per lo più l’apertura di porte, visto che in molti casi le persone, prese dal panico, hanno dimenticato le chiavi dentro casa. La scossa sarebbe stata avvertita anche in Lombardia e in Veneto.

Molise, scossa di magnitudo 3.2 a Montecilfone (Campobasso)

In questi giorni, anche in Molise la terra sta tremando molto spesso, con scosse avvertite nitidamente anche in Campania. L’ultima si è registrata alle 00.17, di magnitudo 3.2 a 5 km da Montecilfone (Campobasso), a una profondità di 11 km. Anche in questo caso tanta paura ma nessun danno. Ieri alle 20:32 ne era stata registrata un’altra, di magnitudo 3.1 con epicentro vicino Larino, sempre in provincia di Campobasso.

Sono circa 210 i terremoti localizzati nell’area dallo scorso 14 agosto, di cui 24 di magnitudo uguale o superiore a 2 e il più forte dei quali di magnitudo 5.2 alle 20:19 del 16 agosto.