Terremoto: 159 morti, 368 feriti. Ultimi aggiornamenti, nuova forte scossa ML 4.4

842

Il bilancio provvisorio è drammatico: 159 morti e 100 feriti secondo la Protezione Civile. Imprecisato il numero dei dispersi.

GLI AGGIORNAMENTI

Ore 20.30 – Una nuova forte scossa di terremoto di ML 4.4 si è verificata alle ore 19.46 di questa sera ad una profondità di 10 km, con epicentro a 4 km da Accumoli e 7 km da Amatrice e Cittareale (RI). Oltre 250 le scosse sismiche che dalle ore 3.36 di questa mattina sono state registate nella zona colpita.
Al momento il dato ufficiale parla di 159 vittime accertate e 368 feriti. Bilancio destinato a peggiorare, mentre il lavoro dei soccorritori prosegue incessante. In via di allestimento le tendopoli per l’accoglienza degli sfollati. Nel frattempo è stato istituito il numero telefonico 45500 per gli SMS SOLIDALI a favore delle popolazioni terremotate.

Ore 18.14 – Gli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato finora “oltre 300 scosse dal sisma di magnitudo 6.0 che si è verificato questa notte con epicentro ad Amatrice”. Di queste scosse after shock cinque sono state forti, una in particolare alle 13.50 è stata di magnitudo 4.7 Ad affermarlo è Salvatore Mazza sismologo dell’Ingv durante la conferenza stampa che si è tenuta presso l’Istituto.

ORE 17:25 Obama chiama Mattarella: pronti a offrire aiuti
Gli Stati Uniti sono vicini al dolore degli italiani per le vittime del terremoto e sono pronti a offrire aiuti e assistenza. E’ quanto ha detto il presidente Barak Obama al Capo dello Stato Sergio Mattarella. Nel corso della telefonata a Mattarella, Obama ha espresso all’Italia il cordoglio e la solidarietà a nome di tutto il popolo americano.

ORE 16:50 Crollo Hotel Roma ad Amatrice, almeno due morti
Almeno due persone sono morte nel crollo dell’Hotel-ristorante Roma, ad Amatrice. Lo si è appreso da fonti dei soccorritori.

ORE 16:04 53 morti tra Amatrice ed Accumuli
Il dato aggiornato dalla protezione civile, di 77 morti per il sisma di questa notte, si riferisce – è stato spiegato – a 53 vittime nella zona di Amatrice ed Accumuli nel reatino e 20 vittime nella zona di Arquata nelle Marche.

ORE 15:58 Nuovo bilancio: 73 morti
Il nuovo bilancio del sisma di stanotte è di 73 vittime. Lo ha detto Immacolata Postiglione, capo dell’ufficio emergenze della Protezione civile, durante una conferenza stampa.

ORE 15.00 Bilancio non ufficiale: 63 morti
È di oltre 60 morti il bilancio non ufficiale del terremoto in centro Italia. Ad Amatrice si sono registrate per il momento 37 vittime, ad Accumoli 7 vittime a cui di aggiungono altri 4 dispersi: nei comuni laziali colpiti, quindi, le vittime sarebbero almeno 46.

ORE 14.30 Arquata del Tronto: 20 morti
Sale a 20 il bilancio dei morti del terremoto nelle Marche, nella zona di Arquata del Tronto. Lo rende noto la Protezione civile
regionale. Tutte le salme sono state portate nell’obitorio di Ascoli Piceno. ”Si continua a scavare – dicono i soccorritori – ma purtroppo cresce la richiesta di bare e sacchi mortuari”.

ORE 14.10  Scossa delle 13.45 con magnitudo 4.9
La scossa che dopo le 13.45 fa ha nuovamente colpito con più violenza l’area del terremoto di questa notte, è stata, secondo i primi dati provvisori arrivati al dipartimento della Protezione Civile, di magnituto 4.9. Un dato, precisano gli esperti della Protezione Civile, che è ancora indicativo perché dovra essere confermato dal rilevamento definitivo.

ORE 13:56 Terremoto, nuova forte scossa avvertita anche a Roma
Nuova forte scossa di terremoto, dopo quelle violente della scorsa notte che hanno colpito il Centro Italia. Il sisma si è sentito chiaramente anche a Roma.

ORE 13:35 Delrio ad Accumoli: “Tragedia, ora massima assistenza
“Una tragedia di proporzioni importanti, stiamo lavorando per aiutare tutti i feriti, organizzare il campo per stasera perché in queste zone farà freddo quindi dobbiamo garantire la massima assistenza. L’emergenza verrà organizzata in quattro campi in cui si darà assistenza alle persone”. Così il ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio in visita ad Accumoli (Rieti) epicentro del tragico sisma. Delrio ha visitato il paese assieme al capo dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio.

ORE 13:05 Nuovo bilancio: almeno 45 morti
Almeno 45 i morti Il bilancio provvisorio delle vittime provocate dalle scosse sismiche è di almeno 45 persone, di cui 35 ad Amatrice.

ORE 13:00 Bimba morta, mamma scampata terremoto L’Aquila
Dormiva nel suo lettino nella casa delle vacanze ad Arquata del Tronto, ma il terremoto l’ha portata via. Marisol Piermarini aveva solo 18 mesi. E’ morta stanotte nel crollo della casa dove si trovava insieme al papà Massimiliano e alla mamma Martina Turco, una giovane abruzzese scampata al terremoto dell’Aquila, la sua città, nel 2009. La donna aveva deciso di trasferirsi ad Ascoli dopo quella terribile esperienza, ma un altro terremoto le ha strappato la figlioletta. Martina è ricoverata all’ospedale regionale Torrette di Ancona, dove è stata sottoposta a esami diagnostici approfonditi per scongiurare gravi conseguenze per essere rimasta a lungo sepolta sotto le macerie. Il compagno Massimiliano è ricoverato all’ospedale Mazzoni di Ascoli per le ferite riportate in varie parti del corpo, ma non è in pericolo di vita. In una stanza del nosocomio è stato composto il corpicino di Marisol ed è già iniziato il viavai dei familiari e dei parenti, sconvolti per la perdita. Su tutti il nonno ascolano Massimo Piermarini: è stato lui la notte scorsa tra i primi a raggiungere l’abitazione di Arquata. “Non volevano farmi passare perché era tutto pericolante, ma io ho detto che non me ne importava niente, che dovevo andare a cercarli: purtroppo per la bambina non c’è stato nulla da fare” ha raccontato, disperato.