Sesso in Circumvesuviana, i tre indagati potrebbero aver filmato tutto

365
Sesso in Circumvesuviana, i tre indagati potrebbero aver filmato tutto

Sesso in Circumvesuviana: la Procura a lavoro per suffragare l’ipotesi che i tre indagati potrebbero aver filmato quanto accaduto nell’ascensore della stazione.

Sesso in Circumvesuviana | Antonio Cozzolino, uno dei tre indagati nell’ambito dell’inchiesta per il presunto stupro nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, fresco di scarcerazione da parte del Riesame, è stato convocato in Procura nelle ultime ore. Alla base della richiesta dei pm possibili contraddizioni e la possibilità, emersa nel corso degli interrogatori resi dai tre indiziati dinanzi al gip, prima della scarcerazione, secondo la quale quanto accaduto in quei sette minuti all’interno dell’ascensore, sarebbe stato filmato. Lo riporta un articolo del ‘Mattino’, a firma del collega Leandro Del Gaudio, che riferisce come, successivamente, i tre avrebbero cancellato le immagini una volta venuta fuori la vicenda.

La decisione del Riesame

E proprio su ciò la Procura intende fare chiarezza, prima di presentare ricorso contro la scarcerazione decisa dal Tribunale del Riesame, in seguito ad alcune presunte contraddizioni emerse nel racconto della ragazza. Fatti non chiari che si basano soprattutto sulle immagini della telecamera di videosorveglianza, che mostrerebbe la 24enne accompagnata con la mano sulla spalla nell’ascensore in cui si sono consumati gli atti sessuali.

E sempre a proposito di telefonini, c’è un’altra novità. Questa mattina, verrà conferito l’incarico per analizzare il contenuto del cellulare della 24enne, acquisito dalla Procura a garanzia di tutti.