Servizio navetta abusivo per i lidi di Posillipo, multe oltre i 1.500 euro

487
Servizio navetta abusivo per i lidi di Posillipo, multe oltre i 1.500 euro

La scoperta è stata fatta nel corso di controlli della polizia municipale messi in atto proprio per contrastare l’abusivismo nel trasporto pubblico nella zona di Posillipo.

Senza assicurazione, senza revisione dell’auto e con patente scaduta: è così che una tassista, abusiva, assicurava a turisti e non un servizio di navetta tra il mare e via Posillipo, a Napoli. E’ quanto è stato scoperto nel corso di controlli della polizia municipale messi in atto proprio per contrastare l’abusivismo nel trasporto pubblico. Particolare attenzione è stata rivolta alla Stazione Centrale, alla Stazione Marittima e alla zona di Posillipo.

Controlli anche nella Stazione Centrale e nella Stazione Marittima.

Nella zona della Stazione Centrale è stata individuata un’auto privata con due turisti a bordo che avevano pagato 50 euro per il transfer da un albergo di Pozzuoli alla Stazione ferroviaria. Il conducente è stato verbalizzato per noleggio abusivo ed omessa revisione e l’autovettura sottoposta a fermo per due mesi con una sanzione di 350 euro. Su via Posillipo e nelle discese dirette al mare come Marechiaro, Ferdinando Russo e Discesa Gaiola, è stata invece intercettata la tassista abusiva: multata con sanzioni per 1.587 euro oltre al sequestro del veicolo.

Inoltre sul Lungomare sono stati sanzionati due conducenti di autobus turistici per irregolarità nei periodi di servizio e riposo, illeciti emersi dalla lettura del cronotachigrafo, diversi taxi sono stati invece multati per mancato rispetto delle norme dettate per lo svolgimento del servizio, come il procacciamento dei clienti al di fuori dei posteggi.