E’ Morto Sandro Mayer, aveva 77 anni

341
E' Morto Sandro Mayer, il giornalista aveva 77 anni

Addio a Sandro Mayer, tra i volti più noti del giornalismo italiano e direttore di ‘DiPiù’. Tanti i messaggi di cordoglio.

E’ morto Sandro Mayer, uno dei volti noti del giornalismo italiano e direttore di ‘DiPiù’. Aveva 77 anni. Mayer era noto al grande pubblico anche per la sua presenza fissa su Rai1 a ‘Ballando con le stelle’ accanto a Milly Carlucci nel ruolo di opinionista, ma anche per la sua partecipazione a ‘Domenica In’.

Piacentino, classe 1940, dopo una laurea in Scienze politiche, è arrivato l’approdo al giornalismo, con una carriera che l’ha portato alla direzione di molte riviste femminili, tra le quali ‘Dolly’, ‘Novella 2000’ e per vent’anni ‘Gente’. Mayer ha anche lavorato in teatro come autore e regista. Avrebbe compiuto 78 anni il prossimo 21 dicembre.

Tra i messaggi di cordoglio quello del ministro dell’Interno, Matteo Salvini. “Buon viaggio a Sandro Mayer, giornalista e direttore di successo che si è sempre dimostrato corretto, preciso e rispettoso, in un mondo in cui queste doti sono ormai rare. Grazie di tutto amico mio” ha detto il vicepremier.

“Caro Sandro, sei stato il fratello saggio, un consigliere, un affettuoso, amorevole e prezioso compagno di viaggio e di vita – ha scritto su Twitter Milly CarlucciNon riesco a crederci. Mi hai spezzato il cuore. Il mio affetto e la mia stima per te non finiranno mai”. “Profondamente addolorato” Maurizio Costanzo. Con Sandro Mayer “ho lavorato molti anni. Tra noi c’era una lunga e solida amicizia”.

Il ricordo di amici e colleghi

“È morto un amico e l’ultimo vero direttore/manager rimasto. Ciao Sandro Mayer” ha scritto Selvaggia Lucarelli in un tweet. “Addio, Sandro. Addio alla tua educazione, alla tua gentilezza, al tuo amore per il lavoro, a quel modo tutto #Mayer di sottolineare i sentimenti, alla tua leggerezza, anche alle ‘sorprese’ per le quali ti prendevamo in giro. Mancherai a me e alla squadra” il ricordo su Twitter di Ivan Zazzaroni.

“Con me è stato sempre affettuoso. Mi spingeva a scrivere ancora dopo che aveva letto il mio romanzo facendomi un sacco di complimenti. Ci divertivamo molto a fare i nostri ruoli in commedia a ‘Ballando’. Mi mancherà” dice Fabio Canino. Patrizia Mirigliani, patron di Miss Italia, in un post sulla sua pagina Facebook ricorda: “Sandro per tanti anni ha seguito il cammino di Miss Italia, non solo con i suoi articoli, ma personalmente. È stato più volte in giuria e ha partecipato alla realizzazione del nostro documentario ‘My Fair Miss’ del 2010, una serie di splendide lezioni di giornalismo e del modo di fare comunicazione da parte di una giovane Miss Italia, in quel caso Maria Perrusi. La sua scomparsa è per tutti noi un grande dispiacere”.