Rifiuti ad Ercolano, aggrediti addetti alla raccolta

874

Aggressione nei confronti degli operai impegnati nel servizio di raccolta rifiuti ad Ercolano.

di Luigi Maria Mormone – Un grave episodio ha visto coinvolti domenica scorsa gli operai della ditta che gestisce il servizio di raccolta rifiuti ad Ercolano, la Buttol Srl. Dopo lo sciopero dei dipendenti del cantiere di Ercolano, l’azienda ha messo in piedi un servizio sostitutivo anche di domenica (giorno in cui non è prevista la raccolta). Sacchetti di rifiuti erano comparsi in città per uno sciopero, attuato nonostante il Comune di Ercolano avesse chiesto alla società di provvedere a una più accurata pulizia delle strade in occasione dell’arrivo in città del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi (poi non giunta nella città vesuviana). Durante il servizio -informa una nota di Buttol Srl- uno dei responsabili inviati dalla ditta è stato malmenato, ritrovandosi poi anche costretto a ricorrere alle cure mediche dell’ospedale “Maresca” di Torre del Greco. A quest’episodio, sono seguite inoltre minacce da parte di persone non identificate nei confronti di alcuni operai impiegati nel servizio sostitutivo, al grido di “tornate nelle vostre città”. La Buttol Srlesprime vicinanza e tutto il sostegno necessario agli operai che, nonostante il clima pesante venutosi a creare con la protesta dei lavoratori di Ercolano, hanno comunque deciso di assicurare il servizio in città in sostituzione dei netturbini che proseguono nello sciopero”. Saranno informati dell’accaduto il Prefetto, la Polizia e lo stesso Comune di Ercolano.