Ponticelli, picchia la madre e ferisce gli agenti con un cacciavite: arrestato

359
Scampia, maltratta la moglie e minaccia di far esplodere il palazzo

L’uomo, un 38enne di Ponticelli, è stato arrestato con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Ponticelli | Ha prima aggredito la madre e poi si è scagliato contro gli agenti della polizia che, all’interno della sua casa, cercavano di fermarlo. Protagonista un 38enne, residente nel quartiere napoletano di Ponticelli. L’uomo è stato arrestato con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I fatti si sono verificati nella serata di sabato

Nella tarda serata di ieri gli agenti sono giunti nel quartiere di Ponticelli dove un uomo che stava lanciando oggetti dalle finestre dell’appartamento. Giunti sul posto, i poliziotti hanno contattato il personale del 118 intento a prestare le prime cure alla madre dell’uomo, che era stata aggredita dal figlio. I poliziotti si sono recati nell’appartamento dove si era barricato, riuscendo poi a entrare.

Il giovane ha aperto la porta e, armato di un paio di forbici e di un cacciavite, si è scagliato contro i poliziotti, ferendoli. Ne è nata una colluttazione durante la quale l’uomo ha continuato ad inveire contro i poliziotti colpendoli con calci e pugni. Gli agenti sono riusciti a disarmarlo e a bloccarlo.