Palma Campania, sequestri e sanzioni da parte dei carabinieri forestali

197
Palma Campania, sequestri e sanzioni da parte dei carabinieri

Palma Campania, controlli da parte dei carabinieri. Trovati cibi sospetti senza le dovute etichette di controllo e provenienza.

Palma Campania, sequestri e sanzioni da parte dei carabinieri

Palma Campania: controllo dei carabinieri forestali in macelleria che vende carni i.g.p. sequestri e sanzioni per aver trovato carni senza le dovute etichette di provenienza e controllo della carne stessa.

La macelleria aveva vari tagli di carne, principalmente di chianina, che non presentavano la documentazione in regola. Per questo sono stati sequestrati e inflitte ai proprietari sanzioni economiche

I proprietari sono accusati anche di pubblicità ingannevole in quanto la merce pubblicizzata non era quella in vendita.

Palma Campania, sequestri e sanzioni da parte dei carabinieri

I carabinieri forestali della stazione di roccarainola hanno controllato una macelleria che risultava autorizzata dal consorzio i.g.p. “vitellone bianco dell’appennino centrale” a vendere tagli quali chianina, marchigiana e romagnola ma hanno scoperto diverse irregolarità.

C’erano 3,3 chili di hamburger di chianina senza tracciabilità, posti sotto sequestro amministrativo e un quarto anteriore di chianina senza etichette del consorzio e loghi comunitari.

Sul tabellone pubblicitario dell’attività inoltre erano citati i marchi i.g.p. “romagnola” e “marchigiana” che però all’interno non erano in vendita dunque l’indicazione era ingannevole.

Il registro di carico e scarico delle carni i.g.p. infine non era stato mai compilato. I carabinieri hanno comminato al titolare sanzioni amministrative per circa 14mila euro.