Napoli, Centro Storico: Arresti e denunce a Chiaia e Quartieri Spagnoli. I NOMI

291
Napoli, zona orientale: Arrestate due persone a Ponticelli. I NOMI

Napoli, Centro Storico, Quartieri Spagnoli e Chiaia: Servizio straordinario dei carabinieri per il controllo del territorio. Arresti e denunce.

Arresti e denunce durante i controlli straordinari svolti dai carabinieri della compagnia Centro e del Reggimento “Campania”.

Ecco i nomi degli arrestati:

  • Petro disogra, un 37enne di grassano (mt) già noto alle forze dell’ordine, sorpreso in via sedile di porto in stato di evasione dagli arresti domiciliari, misura a cui era sottoposto per furto aggravato a Matera;
  • Salvatore Perez, 39enne della zona “Montesanto” già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare e tradotto in carcere per un furto aggravato commesso nel parcheggio di un supermercato di Porto Sant’Elpidio;
  • Domenico Palumbo, 52enne dei Quartieri Spagnoli già noto alle forze dell’ordine, nei confronti del quale i militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per un furto con destrezza commesso in via duomo.

Le persone denunciate:

  • Un 55enne del rione alto responsabile di un cantiere allestito alla Stazione Marittima di Napoli in cui sono stati trovati lavoratori “a nero” impiegati per realizzare gli allacci idrici di un hotel in costruzione;
  • Un 56enne del quartiere “Arenella” per aver rubato 5 bottiglie di liquori da un supermercato di via Francesco Lo Monaco.
  • Riguardo la sicurezza in strada sono stati sanzionati 2 parcheggiatori abusivi: erano su via sedile di porto.

    Contestate 33 contravvenzioni al codice della strada per mancanza di copertura assicurativa, guida senza patente, guida senza casco, mancanza di documenti di circolazione, veicoli non revisionati, circolazione su mezzi sottoposti a fermo o sequestro. 2 soggetti sorpresi in piazza Bellini in possesso di stupefacente per uso personale sono stati segnalati al prefetto quali assuntori di droga.
    Identificate 205 persone 30 delle quali minorenni.