Napoli, 17enne morto dopo un incidente in via Epomeo: donati gli organi

732
Napoli, 17enne morto dopo un incidente in via Epomeo: donati gli organi

Cronaca di Napoli: il 17enne Roberto Palma è morto dopo un mese di agonia. Il ragazzo (i cui organi saranno donati) aveva avuto un incidente in via Epomeo.

Tragedia a Napoli per la morte del 17enne Roberto Palma: troppo gravi i traumi riportati in seguito a un incidente dello scorso 15 febbraio, avvenuto mentre era in sella al suo scooter in via Epomeo.

Il ragazzo percorreva forse la corsia preferenziale con un suo amico coetaneo (il quale se l’è cavata con 40 giorni di prognosi): entrambi avevano il casco. Una macchina è sbucata ad un incrocio, lui avrebbe cercato di evitarla, è volato in aria ed è andato a sbattere violentemente contro uno dei paletti posti sul marciapiede.

Come riportato da “Il Mattino”, Roberto è deceduto dopo un mese trascorso tra due ospedali in terapia intensiva, prima al Cardarelli e poi al Monaldi. Con un gesto di grande generosità, i genitori di Roberto, Daniela e Pasquale, hanno deciso di donare gli organi del ragazzo.

Grande commozione tra i docenti e i compagni di classe della Tito Lucrezio Caro, la scuola frequentata da Roberto, i quali avevano anche rinunciato a una gita a Firenze pur di stare vicino al loro amico in ospedale:Napoli, 17enne morto dopo un incidente in via Epomeo: donati gli organi “Il dirigente scolastico – si legge in un annuncio pubblicato sull’home page della scuola – i docenti e il personale tutto, unitamente agli studenti del liceo, si stringono alla famiglia di Roberto condividendo il loro dolore e ricordano a quanti lo hanno conosciuto, o solo incrociato, l’allegria e la spontaneità che hanno caratterizzato il suo “vivere la scuola”, sempre con un sorriso contagioso”.

Foto all’interno: “Il Mattino”