Moncalieri, aggredita l’atleta Daisy Osakue: non si esclude matrice razzista

424
Presi gli aggressori di Daisy Osakue:

Daisy Osakue: l’atleta record italiano Under 23 di lancio del disco è stata ferita all’occhio da un uovo.

Episodio di cronaca la scorsa notte a Moncalieri (Torino), dove Daisy Osakue, atleta nazionale e record italiano Under 23 di lancio del disco, è stata ferita in strada da un gruppo di persone, che da un’auto in corsa le hanno tirato un uovo. La giovane ha subito una lesione alla cornea che è stata curata al pronto soccorso dell’ospedale oftalmico di Torino. L’aggressione a Daisy (nata a Torino da genitori nigeriani) non è secondo i Carabinieri legata al razzismo, ma tale pista non può comunque essere esclusa.

Daisy Osakue parla di razzismo: “Una situazione inaccettabile”

La stessa atleta 22enne non esclude la matrice razziale: “A mio avviso -ha dichiarato l’atleta- questa volta è razzismo. Quella è una zona frequentata da prostitute di colore e mi hanno scambiato per una di loro, non sapevano che fossi Daisy, che tifassi Juve, hanno visto una ragazza di colore e voluto fare questo gesto”.Moncalieri, aggredita l’atleta Daisy Osakue: non si esclude matrice razzista Daisy Osakue farà di tutto per essere ai prossimi Europei di Berlino: “Non mi impediranno di partecipare a una cosa cui tengo. Sono italiana da quando ho 18 anni e ho avuto la possibilità e l’onore di rappresentare l’Italia e faccio quello che voglio fare. Agli europei ci sarò, ma se fosse stata un’altra ragazza? Quando ci muoviamo? È una situazione inaccettabile”.

Mentana durissimo: “Non si può negare clima razzista nascondendo la testa sotto la sabbia”

Tale episodio ha suscitato una dura presa di posizione su Facebook da parte di Enrico Mentana, cui non va giù la negazione da parte di esponenti del Governo di episodi di intolleranza razziale, sempre più all’ordine del giorno: “Salvini, Di Maio, ma come si fa a dire che non c’è un aumento allarmante di episodi di intolleranza nei confronti dei neri in questo paese?Moncalieri, aggredita l’atleta Daisy Osakue: non si esclude matrice razzista Non è che perché i partiti di opposizione stanno lì imbambolati a decidere cosa fare sul presidente della Rai potete pensare che dorma anche l’informazione. Gli episodi si accumulano. Stanotte –ha scritto il direttore del Tg de La7– un’atleta della nazionale italiana di atletica (ve lo sottolineo perché siete sovranisti), Daisy Osakue, è stata aggredita a Moncalieri mentre rincasava da un gruppo di giovani. L’hanno colpita in piena faccia. È a rischio la sua partecipazione agli europei di Berlino. Cosa erano, sostenitori di altre nazionali? Anche se si sta al mare non si può nascondere la testa sotto la sabbia”.