Meteo Campania, l’anticiclone africano non dà tregua: in aumento le temperature

258
Meteo Campania, l'anticiclone africano non dà tregua

Meteo Campania: a partire da domani e per l’inizio della settimana è previsto un drastico aumento delle temperature, che al Sud raggiungeranno anche i 40°.

Meteo Campania | Situazione ed evoluzione secondo quanto riportato dal sito 3bmeteo: aria molto calda sta risalendo dalla Tunisia soprattutto verso le nostre regioni meridionali caratterizzando caldo intenso e temperature elevate che tra domani e l’inizio della nuova settimana porterà l’exploit dell’anticiclone africano al Sud con valori che potranno raggiungere o persino superare i 40° su alcune regioni, nel contempo assisteremo a un tracollo termico su parte della Penisola per l’avvio di una fase temporalesca. Vediamo cosa dovremo aspettarci.

Lunedì: Le temperature cominciano a diminuire al Nord e su parte del Centro, soprattutto lungo i versanti adriatici portandosi in linea con le medie salvo che sulla Toscana e sul Lazio, ancora sopra media seppur di poco. Ancora molto caldo al Sud con temperature estreme in Sicilia dove si potranno toccare o persino superare i 40°C nel Catanese. Il caldo sarà ancora molto afoso lungo l’area tirrenica con indici di calore elevati su Lazio e Campania.

I prossimi giorni

Martedì: Ulteriore diminuzione al Centro Nord con valori che si riportano in linea con le medie o persino leggermente inferiori alle medie sul Triveneto e il versante Adriatico. Meno caldo anche al Sud Peninsulare ma in Sicilia resistono valori elevati, anche prossimi ai 40°C. Il clima resta molto afoso lungo l’area tirrenica, specie tra Campania e Calabria oltre che sul nord della Sicilia.
Mercoledì: Ulteriore lieve calo al Nordest, Emilia Romagna e medio Adriatico che finiscono sotto media. Poche novità sul resto della Penisola con temperature ancora elevate in Sicilia e in Calabria, sulla soglia dei 40°C sulla Sicilia orientale. Caldo ancora afoso tra Campania e Calabria tirrenica.

Giorni successivi: Le temperature si riallineano con le medie al Centro Nord mentre al Sud diminuiscono rientrando nelle medie anche sulla Sicilia.