Fuorigrotta, neon fulminati all’Andrea Doria: alunni costretti a fare lezione in corridoio

364
Fuorigrotta, neon ko all'Andrea Doria: alunni fanno lezione in corridoio

Di nuovo al centro dell’attenzione negativa la scuola Andrea Doria di Fuorigrotta, con i bambini costretti a fare lezione in corridoio per l’assenza di illuminazione in classe. E non è l’unico problema.

Nuovi problemi per il 63simo circolo didattico “Andrea Doria” a Fuorigrotta, dove un insegnante ha deciso di spostare banchi e sedie nel bel mezzo del corridoio per continuare la lezione. E questo perché i neon della classe non funzionavano, lasciando gli alunni al buio. A riportare la notizia è ‘Il Mattino’, che conferma come siano state ripetute le segnalazioni di mancanza di illuminazione (nessuno dei tre neon è in funzione) all’interno dell’aula.

“È da tempo – afferma il rappresentante d’istituto Romolo Piscitelliche le cose vanno avanti così. Stamattina ho accompagnato mia figlia a scuola e mi sono accorto di questa classe nel bel mezzo del corridoio. Ho parlato con la maestra e mi sono reso conto che il problema va avanti da una settimana e che l’aula non è adatta alle lezioni, siccome è perennemente al buio”.

A quanto si apprende, la stessa dirigente avrebbe reclamato e chiesto la sostituzione delle luci, ma cosa succede in attesa che il Comune si decida? “Queste cose possono essere fatte anche in autonomia – sottolinea Piscitelli –. Dopo le tensioni dei mesi scorsi le cose non sono migliorate. Ci sono anche altri neon in giro per l’istituto che lampeggiano da tempo e preannunciano altri guasti. I termosifoni funzionano a fasi alterne ed i bambini in alcuni casi sono costretti a rimanere con i giubbini sulle spalle. A questo punto le cose vanno riviste subito perché il diritto allo studio ed alla dignità è stato oltraggiato”.