Eav, parte a febbraio il concorso per le 350 assunzioni

405
Eav, parte a febbraio il concorso per le 350 assunzioni

Il Tribunale di Napoli ha rigettato tutti i ricorsi dando ragione all’Eav in merito al concorso per l’assunzione di 320 diplomati e 30 laureati.

“Il Tribunale di Napoli, con Decreto del 2 gennaio 2019, ha rigettato il ricorso avverso la previsione dell’avviso pubblicato da Eav, Ente Autonomo Volturno S.r.l. per l’assunzione di 320 diplomati e 30 laureati. I ricorrenti avevano contestato la previsione del bando che richiedeva il possesso di un voto minimo di diploma e la patente di guida B per la partecipazione alla selezione”. Lo rende noto il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio.

La soddisfazione del presidente De Gregorio: vince linea rigore e competenza

“Il giudice, accogliendo le difese dell’EAV, ha rigettato il ricorso, riconoscendo, tra l’altro, ragionevole prevedere un voto minimo di diploma per la partecipazione alla selezione, quale criterio finalizzato alla preliminare individuazione di una rosa di potenziali candidati con adeguata formazione scolastica al fine di assicurare l’efficienza dell’azione pubblica volta a rendere un servizio essenziale al cittadino, quale quello del trasporto. Abbiamo subito attacchi di ogni tipo. Politici o pseudo/tali. Vince la nostra linea improntata al rigore ed alla competenza. Vi e’ bisogno di una rivoluzione culturale per cambiare davvero pagina nel trasporto pubblico locale a difesa degli utenti”, conclude De Gregorio.