Dramma a Rimini: ritrovato morto l’imprenditore Francesco D’Avino

590
Dramma a Rimini: ritrovato morto l’imprenditore Francesco D’Avino

Francesco D’Avino: l’imprenditore di Poggiomarino (46 anni, detto “Il re dello zucchero”) è stato ritrovato morto in albergo a Rimini (dove si trovava per una fiera dolciaria).

Una drammatica notizia arriva da Rimini, dove in una camera d’albergo è stato ritrovato senza vita il corpo dell’imprenditore 46enne Francesco D’Avino, detto “Il re dello zucchero”. L’uomo si era recato in Romagna per partecipare al Sigep, il salone della pasticceria.

Come riportato da “Fanpage”, al momento ancora non sono chiare le circostanze del decesso. In un primo momento si era diffusa la notizia di un suicidio, ma la famiglia ha seccamente smentito parlando di un improvviso malore alla base della morte dell’imprenditore. La notizia della prematura e improvvisa scomparsa di D’Avino ha lasciato sotto shock l’azienda e l’intera comunità di Poggiomarino.

D’Avino era riuscito ad esportare nel mondo il marchio dello zuccherificio fondato nel 1927 a Poggiomarino dal nonno, poi ereditato dal padre Vincenzo e infine da lui stesso nel 2016 (diventando Amministratore Unico).

A lui si devono ad esempio la creazione delle famose bustine usa e getta diffuse oggi in tanti bar e ristoranti, dando la svolta imprenditoriale all’azienda e trasformandola in una realtà di successo a livello internazionale.