Dalla Cina il ristoratore di Shanghai Guido Esposito invia 9 mila mascherine a Napoli

241
Dalla Cina il ristoratore di Shanghai Guido Esposito invia 9 mila mascherine a Napoli

Novemila mascherine dalla Cina arriveranno a Napoli grazie al pizzaiolo di successo, Guido Esposito titolare del locale “Bella Napoli” a Shangai.

Novemila mascherine di protezione individuale, surgery musk. Un dono che dalla Cina arriva a Napoli grazie al pizzaiolo di successo, Guido Esposito. 50 anni, mamma di Sarno e papà di San Valentino Torio, trasferitosi da tempo a Shanghai, il maestro della preziosa arte bianca è il titolare del locale “Bella Napoli”, che ha riaperto lo scorso 8 aprile, dopo l’emergenza Covid nella Repubblica Popolare Cinese.

Dalla Cina il ristoratore di Shanghai Guido Esposito invia 9 mila mascherine a Napoli

Un ristorante pizzeria tipico che è presto diventato un punto di riferimento per molti italiani a Shanghai desiderosi dei sapori mediterranei e un centro di aggregazione per gli amanti del cerchio di farina più famoso del mondo e dei piatti della cucina tipica italiana.

Un uomo straordinario e solidale, pieno di idee e concreto nell’essenza, ha fatto della sua vita una realtà vera e non di sogni fino a portare in Cina con passione e caparbietà i sapori dell’Italia e del Sud, in particolare della Campania.

Sostenitore della Associazione “l’Era della Stella Polare”, sodalizio noto per una straordinaria cooperazione e rete di relazioni nella Repubblica Popolare Cinese da circa 10 anni, senza indugio, Guido Esposito si è reso disponibile a donare dispositivi per le organizzazioni sanitarie e comunali della città di Napoli.

A lui, a parte i plausi per un personaggio capace di tenere alto all’estero il nome del nostro paese, vanno sicuramente i ringraziamenti per l’umanità dimostrata insieme agli auguri di buoni auspici per un futuro in terra cinese sempre più florido e prosperoso.