Comune di Napoli: Avviate le richieste per le cedole librarie e le iscrizioni ai nidi “Savy Lopez” e “Il Cucciolo”

107
Comune di Napoli: Avviate le richieste per le cedole librarie e le iscrizioni ai nidi “Savy Lopez” e “Il Cucciolo”

Aperte le iscrizioni per i due nidi della Quinta Municipalità, “Savy Lopez” e “Il Cucciolo”. Inoltre sul sito del Comune di Napoli si possono inviare le richieste per le cedole librarie. Ecco come fare.

E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Napoli l’avviso dell’apertura delle iscrizioni al nuovo micronido “Savy Lopez” di via Piscicelli, finanziato con i fondi del Piano di Azione e Coesione. Le iscrizioni potranno essere fatte dall’ 11 settembre al 4 ottobre 2019.

Per il nido “Il Cucciolo” di via Bernardo Cavallino, invece, le iscrizioni si sono aperte ieri, il 9 settembre, e saranno possibili fino al 30 settembre. In entrambi i casi, i bambini ammessi potranno cominciare a frequentare quando saranno concluse le procedure di gara per l’individuazione del soggetto affidatario della gestione.

Per un aggiornamento sulle procedure di gara, la commissione Scuola ha oggi incontrato Giuseppina Silvi, direttore della Municipalità, Rosanna Lizzi, responsabile unico dei procedimenti, e l’assessora municipale all’Istruzione Elena De Gregorio.

Per la Savy Lopez, sono ieri scaduti i termini per la presentazione delle candidature alla gestione del nido, finanziato con i fondi PAC. Dopo l’esame dei requisiti dei soggetti che hanno partecipato alla gara, operazione che compete al responsabile del procedimento, dovrà essere costituita la commissione per l’esame delle offerte, dopo di che potrà avvenire l’aggiudicazione della gestione del nido.

Più avanzata la procedura per “Il Cucciolo”, che invece è stato finanziato con i fondi del Ministero dell’Università e della Ricerca, un finanziamento concesso nello scorso mese di luglio. In questo caso, la commissione esaminatrice è stata già nominata ed i concorrenti saranno convocati a breve per l’apertura delle buste con le offerte.

In entrambi i casi, alcune delle difficoltà incontrate sono riconducibili, oltre che alla carenza di personale nelle strutture decentrate, alla complicata gestione delle gare nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, e questo argomento è stato dibattuto, nell’ambito della riunione, con interventi delle consigliere Rosaria Galiero (Napoli in Comune a Sinistra) e Marta Matano (Movimento 5 Stelle) e del presidente Felaco.

Questi si è augurato una rapida conclusione delle procedure per poter mettere a disposizione della cittadinanza nuovi servizi, e ciò nell’ambito della graduale internalizzazione delle strutture. E’ vero che l’offerta cittadina di nidi si è ampliata – insieme a “Il Cucciolo”, altri cinque micronidi potranno entrare in funzione, in ottobre – quattro nella Seconda Municipalità, uno nella Terza – ma resta il problema, ha spiegato l’assessora Annamaria Palmieri, che l’intero sistema dei finanziamenti per i Comuni dovrebbe essere rivisto, ancora legato, così com’è, a procedure differenti e a fonti di finanziamento non stabili, con la conseguenza di rendere difficile la programmazione.

Sul tema delle cedole librarie, l’assessora Palmieri ha comunicato che in meno di una settimana, l’apposita area del sito comunale ha raccolto più di 4.800 richieste; finito il mese di settembre, sarà formata la graduatoria delle famiglie aventi diritto a questo contributo per l’acquisto di libri per le scuole medie e superiori.

Le linee guida dell’ente finanziatore, la Regione Campania, anche quest’anno impongono la distribuzione di cedole, invece della concessione di un contributo. Le cedole, una volta concesse, ha spiegato l’assessora, sono già spendibili presso i librai che si sono accreditati.

Per metà ottobre, le cedole arriveranno, per la successiva distribuzione alle scuole, alle Municipalità. Quest’anno, ha concluso l’assessora, il contributo sarà più alto per le prime classi, arrivando, per la prima volta, a coprire il 70 o l’80% dei costi che le famiglie devono affrontare.